Nuove rotte, stessi problemi: come la Croazia sta gestendo il flusso di migranti

In luglio, quando ancora quasi nessuno ne parlava, avevo scritto della “rotta dei Balcani”. Ora quest’espressione è sulla bocca di tutti e la gestione del flusso dei migranti sembra sempre più difficoltosa. Se prima i Paesi interessati dal fenomeno erano principalmente Grecia, Macedonia, Serbia e Ungheria adesso gli attori coinvolti sono aumentati. Le cause principali sono il muro di filo spinato, costruito per volere del … Continua a leggere Nuove rotte, stessi problemi: come la Croazia sta gestendo il flusso di migranti

La fortuna aiuta… Matteo Renzi!

Fonte: HuffingtonPost.it Per avere successo nella vita spesso talento e determinazione non bastano. La fortuna infatti gioca un ruolo importante nel rendere i nostri sogni più fantasiosi delle solide realtà, i nostri progetti più ambiziosi dei capolavori e le nostre scelte più rischiose delle formidabili intuizioni. Che piaccia o meno, la buona sorte rappresenta una componente decisiva nelle nostre vite in maniera positiva o negativa. Matteo … Continua a leggere La fortuna aiuta… Matteo Renzi!

La migrazione ai tempi di hashtag e app

Ovvero di come Internet, social media ed app stiano influenzando la migrazione dei rifugiati Quanto dobbiamo sorprenderci del fatto che i rifugiati siriani abbiano uno smartphone? chiedeva pochi giorni fa James O’ Malley su l’Indipendent. Ben poco, si dovrebbe rispondere, perché la Siria non è un paese ricco ma non è neanche così povero da non permettere ai propri cittadini di acquistare uno smartphone di … Continua a leggere La migrazione ai tempi di hashtag e app

Will Butler, “Policy” (2015)

Avete presente gli Arcade Fire? La band canadese che, coniugando miracolosamente autorialità e gusto pop, ha portato quello che sarebbe ora di smettere di chiamare indie-rock alle vette del successo commerciale, riuscendo a fornire una proposta di altissima qualità attraverso quattro album e dieci anni di carriera? Ecco, questo articolo non è su di loro. (questa invece è una specie di recensione di Reflektor del nostro … Continua a leggere Will Butler, “Policy” (2015)

L’istituzionalizzazione (im)possibile del MoVimento 5 stelle

Da qualche tempo tra le righe dei sondaggi politico-elettorali è comparso un nome nuovo. Parliamo di Luigi di Maio, ormai stabilmente presente nelle tabelle di rilevazione della fiducia nei leader. “Leader”, appunto, specie da quando, un paio di settimane fa, una battuta pubblica di Beppe Grillo sembrava aver confermato un’investitura ormai nell’aria. “Maledetto Luigi, sei tu il leader”, così aveva detto il comico genovese, suscitando … Continua a leggere L’istituzionalizzazione (im)possibile del MoVimento 5 stelle

È facile smettere di fare auto se sai come farlo

Qual è il miglior modo per imparare a programmare? Mi ripetevo questa domanda almeno due volte al giorno qualche anno fa: esistono tanti linguaggi di programmazione e, sebbene abbiano tutti la stessa logica alla base, spesso sono solo le istruzioni a differire. Essendo nuovo in ambito informatico, decisi che la miglior cosa da fare, al fine di apprendere, sarebbe stata quella di utilizzare un linguaggio … Continua a leggere È facile smettere di fare auto se sai come farlo

Il ritorno di Gazebo

La storica copertina disegnata da Makkox. Fonte: community.rai.it Il 27 Settembre su Rai3 torna Gazebo, con il classico doppio appuntamento settimanale in seconda serata che ci ha fatto fare le ore piccole nelle stagioni passate. Il programma di Diego Bianchi, in arte Zoro, che si è ormai aggiudicato il ruolo di trasmissione culto per gli aficionados di quel giornalismo puro e semplice in salsa romana, … Continua a leggere Il ritorno di Gazebo

Alexis il Grande

Fonte:  Il Quotidiano Nazionale Per la seconda volta, dopo quelle del 25 gennaio scorso, Tsipras ha vinto le elezioni politiche con il 35,5% di preferenze ottenendo una maggioranza relativa fatta di 145 seggi sui 300 previsti dal Parlamento greco. Così come successo a gennaio, dove ne aveva ottenuti 149, dovrà per forza di cose formare un governo di coalizione passando per l’alleanza dei Greci Indipendenti … Continua a leggere Alexis il Grande

I filantropi vestiti di stracci

The Ragged Trousered Philantropists è il romanzo marxista britannico per eccellenza. Scritto all’inizio del XX secolo, fu pubblicato censurato, dopo tanti rifiuti, nel 1914, dopo la morte del suo autore irlandese Robert Tressell. Non è un trattato, né un saggio sul socialismo – sebbene non manchino vere e proprie spiegazioni educative terra-terra della teoria marxista – ma un romanzo. Un’opera che, pur essendo l’unica mai scritta … Continua a leggere I filantropi vestiti di stracci

Elezioni in Grecia: che vinca il migliore o che vinca qualcuno?

Le dimissioni di Tsipras sono dovute alla volontà dello stesso di avere un mandato forte, una maggioranza assoluta. Passata dai 149 seggi di inizio legislatura, ai 123 del mese scorso, la maggioranza è venuta meno nel corso della precedente esperienza di governo, ma è necessaria affinchè l’ingegnere ateniese possa portare avanti gli accordi firmati con la Trojka (Unione europea – Banca Centrale – Fondo Monetario … Continua a leggere Elezioni in Grecia: che vinca il migliore o che vinca qualcuno?