Tubenomics: 26%

La vignetta di Mauro Biani per il Manifesto Secondo l’ultimo rapporto “Noi Italia” dell’Istat il 26% dei giovani tra i 15 e i 29 anni sarebbe catalogabile come Neet (Not in Education, Employment or Training). In altre parole un under 30 su quattro nè lavora, nè studia. Questo dato preoccupante arriva poco prima del Jobs Act, preceduto, a sua volta, dal decreto Poletti sui contratti … Continua a leggere Tubenomics: 26%

Stop al calcio in Grecia: il pugno di ferro di Tsipras

Nel mondo del calcio capita sempre più spesso che le sane rivalità sportive si trasformino in faide fratricide, fatte di scontri e di vittime. E la situazione diventa drammatica se queste fratture si sviluppano in un sistema già saturo di nervosismo e di disperazione, causati da una crisi economica e politica che va avanti da anni.  Un’immagine degli scontri in campo ad Atene | lastampa.it … Continua a leggere Stop al calcio in Grecia: il pugno di ferro di Tsipras

Cento metri per battere i giganti: la leggenda infinita di Kim Collins

Tutti pensano che, per battere Bolt, devi correre in 9‘‘5. No, devi solo essere lì quando corre più lento di te. Potrebbe arrivare e correre in dieci secondi netti, e tu potresti vincere in 9‘’99.   “Everyone thinks, in order to beat him you have to run 9.5. No, you just have to be there when he runs slower than you. He might come and … Continua a leggere Cento metri per battere i giganti: la leggenda infinita di Kim Collins

Antisemitismo in Europa: le ragioni della nuova fuga degli ebrei in Israele

A seguito degli attentati di Parigi dello scorso gennaio e di Copenaghen di quasi 10 giorni fa, che in totale hanno visto la morte di 5 cittadini di religione ebraica per mano di fondamentalisti islamici, si è riacceso forte il dibattito intorno al rifiorire dell’antisemitismo nel Vecchio Continente.  Ancora prima infatti di questi atti di terrorismo, il livello di allarme per nuovi slogan e nuove … Continua a leggere Antisemitismo in Europa: le ragioni della nuova fuga degli ebrei in Israele

Conservatrice e cattolica, la signora Grabar-Kitarović è il nuovo Presidente della Croazia

Quella presidenziale croata è stata una campagna senza esclusione di colpi, animata dalle decisioni del governo, guidato dal centro sinistra, di cancellare il debito per sessantamila persone, le più povere, e dalla sentenza della Corte Internazionale di Giustizia dell’Aja che ha stabilito che i croati non hanno né subito né perpetrato atti di genocidio durante le guerre balcaniche dei primi anni Novanta. Nonché dall’arresto del … Continua a leggere Conservatrice e cattolica, la signora Grabar-Kitarović è il nuovo Presidente della Croazia

Boyhood (2014) e gli Oscar

So what’s the point? Of what? I don’t know, any of this. Everything. Everything? What’s the point? I mean, I sure as shit don’t know. Ci siamo. Il tanto atteso 22 febbraio è arrivato, e noi con lui. Mi raccomando di puntarvi la sveglia perché l’orario potrebbe certo non essere dei più comodi, si rischia di crollare addormentati molto prima. Per di più oggi è … Continua a leggere Boyhood (2014) e gli Oscar

Tubenomics : + 1,85%

Fonte: Gli Eurocrati Con un +1,85% Piazza Affari è stata la migliore nella giornata di ieri: i mercati sono sicuri che la situazione greca si risolverà con un accordo tra le parti. Intanto, Atene ha prima reso pubbliche le richieste presentate a Bruxelles la scorsa settimana (tra cui spicca il taglio del surplus primario di bilancio – il saldo tra entrate ed uscite, senza interessi … Continua a leggere Tubenomics : + 1,85%

Quando l’Unità è solo una festa: piccolo manuale delle correnti del PD

Spesso ci capita di leggere di un Partito Democratico ormai prossimo alla scissione. Perché? A differenza di tutti gli altri partiti, il PD presenta caratteristiche e peculiarità uniche nel panorama politico italiano.  Innanzitutto non ha mai avuto un leader e segretario che ha mantenuto tale posizione per un periodo di tempo più o meno lungo.  Forza Italia ha sempre avuto Berlusconi, Sinistra Ecologia e Libertà … Continua a leggere Quando l’Unità è solo una festa: piccolo manuale delle correnti del PD

Il doppio attentato di Copenaghen: cosa abbiamo sbagliato stavolta?

All’indomani dei tumulti di Parigi di più di un mese fa ci si era interrogati su come degli individui nati e cresciuti in Occidente potessero abbracciare il fondamentalismo islamico e compiere atti terroristici contro quelle stesse istituzioni di cui magari hanno fatto parte durante la loro vita. Nel caso specifico della Francia si era sottolineato, opportunamente (!), il fallimento delle politiche nazionali di integrazione della … Continua a leggere Il doppio attentato di Copenaghen: cosa abbiamo sbagliato stavolta?

Scacco al Re: la grande crepa del Sistema Calcio

Magari poi non sarà nulla. Magari poi sarà l’ennesimo scandalo che viene dimenticato e sparisce, insabbiato nel sistema. Magari sarà l’ondata mediatica che sembra travolgere tutto, e invece poi quando la marea si ritira si vede che, ad essere risucchiati nella risacca, sono stati solo i piccoli granchietti, mentre gli scogli sono ancora lì, forse un po’ bagnati, forse no. Ma intanto l’onda c’è stata. … Continua a leggere Scacco al Re: la grande crepa del Sistema Calcio