Come scrivere un pitch per The Bottom Up

La redazione The Bottom Up raccoglie un gruppo di giovanə giornalistə, ricercatori e ricercatrici, unitə dalla voglia di raccogliere idee dal basso e fare informazione in maniera libera. I nostri articoli prevedono un lavoro diretto sulle fonti e attenzione alle persone.
Vorremmo che il pezzo fosse “dal basso”, secondo la nostra linea editoriale, e non un pezzo di geopolitica o un editoriale, generi che tendiamo a limitare.

Quali temi interessano a tbup?

Su The Bottom Up approfondiamo tutto ciò che attira la nostra attenzione: politiche, esteri e diritti umani, con incursioni nella mondo della cultura, dell’economia e dell’ecologia. 

Chi può mandare un pitch?

The Bottom Up è uno spazio inclusivo, che riunisce diverse voci e punti di vista. Leggiamo contributi scritti da chiunque. Pitch dai seguenti gruppi sono particolarmente incoraggiati: donne, persone di colore, persone con disabilità fisiche o mentali, persone LGBTQI+, persone appartenenti a minoranze etniche, culturali, religiose, economico-sociali.

Se vuoi mandarci un pitch ma hai bisogno di supporto per impedimenti fisici o per qualsiasi altro motivo, ti invitiamo a contattarci.

Come scrivere il pitch?

Il tuo pitch deve essere facilmente comprensibile. Il modo in cui proponi ci dirà molto sul tuo modo di scrivere: puoi guidarci con sicurezza e concisione attraverso le informazioni di cui avremo bisogno per prendere una decisione? Ricorda sempre di includere il cosa, quando, dove, perché e chi della tua storia. Il pitch deve essere sintetico: non superare le 10 righe.

Esempio

Gentile Redazione di The Bottom Up,

mi chiamo Sophia R. e vi scrivo per proporvi un articolo (non pezzi già fatti, ma idee da discutere insieme alla redazione di tbup):

Titolo ipotetico della tua storia – deve essere un titolo che in poche parole chiave faccia capire di cosa parli

  1. Proponi la tua idea: qual è la storia? Spiega perché la tua storia è nuova e importante.

Questa storia raccoglie le testimonianze di persone che vivono a Beirut, città in cui la crisi economica e l’esplosione del porto ha aumentato le tensioni sociali. Mentre la politica non si muove, alla popolazione mancano soldi e cibo. La crisi libanese è stata trattata in Italia, ma quasi sempre da un punto di vista geopolitico, mentre il mio obiettivo è quello di dare un quadro generale attraverso voci ed esperienze dal basso.

2. Ci hai detto qual è la tua storia, ora dicci come pensi di raccontarla e perchè sei la persona giusta per farlo. Chi saranno i tuoi personaggi e come le loro storie faranno luce sull’argomento? Dove sarà ambientata la tua storia? Non devi necessariamente aver già contattato le fonti, ma ci deve essere una buona probabilità che tu lo possa fare nei tempi idonei.

[Interviste]
Mi trovo a Beirut da due anni, conosco abbastanza bene la capitale. Conosco la lingua e posso condurre le interviste io stessa. Ho contatti con persone diverse per profilo demografico e lavorativo. Tra queste un ragazzo di 20 anni che ha partecipato alle proteste, un imprenditore siro-libanese di 30 anni, e Philippe, 60 anni, la cui casa ha subito danni dall’esplosione al porto.

[Foto, opzionale]
Essendo sul posto, posso fornire foto che comunichino alcuni aspetti trattati nell’articolo. Potrei fotografare le persone intervistate, se accettano, anche se è importante capire il modo per garantirne la sicurezza, vista la delicatezza della situazione.

[Dati, opzionale. Aspetto centrale per pitch per inchieste]
Nonostante l’articolo si concentri sulle testimonianze, ho intenzione di raccogliere e analizzare alcuni dati sui prezzi dei generatori di elettricità, e provare a condurre una piccola inchiesta su chi si stia arricchendo dalla crisi energetica. Per questo secondo episodio della storia ho un primo contatto con una ong e un centro di ricerca che si occupa di monopoli e elettricità.

Non avere paura di mostrare i limiti della storia. Storie dal basso non vuol dire confondere particolare e generale. Se vuoi fare un pitch di solutions journalism questa parte è molto importante. Leggi questo documento con molta attenzione, c’è un esempio specifico.

Aspettando vostri commenti, cordiali saluti,

Sophia R.