Cos’è cambiato nel passaggio da Mare nostrum a Triton?

Non c’è pace per coloro che tentano la traversata del Mediterraneo dalle coste libiche. L’UNHCR, Alto Commissariato ONU per il rifugiati, ha riportato che dall’inizio dell’anno sono470 le persone che hanno perso la vita o che sono scomparse nel mar Mediterraneo, rispetto alle 15 dello stesso periodo dell’anno scorso. Secondo l’Alto commissariato per i Rifugiati questi numeri sarebbero legati al fatto che dal 1 novembre … Continua a leggere Cos’è cambiato nel passaggio da Mare nostrum a Triton?

The Go! Team, "The Scene Between" (2015)

Ieri, o forse un giorno che assomigliava terribilmente a ieri, ma che poteva essere qualsiasi giorno degli ultimi 10-12 mesi, salendo sul solito regionale veloce che negli ultimi 10-12 mesi, oltre che portami in Veneto, mi fa da ufficio, da pub, da disco e da divano, ho notato che c’era qualcosa che non andava. Non l’aria condizionata rotta, non il macellaio (lo spero almeno, perché … Continua a leggere The Go! Team, "The Scene Between" (2015)

Costa Rica al 100% di rinnovabili. E l’Italia?

Foto: internazionale.it Notizia di questa settimana: la Costa Rica è il primo paese al mondo a coprire il proprio fabbisogno energetico utilizzando esclusivamente fonti così dette rinnovabili. Tutto questo è vero solo in parte. Senza nulla togliere all’impresa del piccolo stato Americano (a cui va tutta la mia stima e simpatia per l’impegno in questo campo) va specificato che questo dato è relativo alla soddisfazione … Continua a leggere Costa Rica al 100% di rinnovabili. E l’Italia?

Televisione, omosessualità e stereotipi in Italia

L’Italia è un paese molto particolare: agli occhi del mondo siamo “Pizza, Pasta, Mandolino, Mafia e Berlusconi”, mentre in casa nostra ci definiamo in base a dei preconcetti regionali o addirittura provinciali. Per un veronese il vicentino sarà sempre un magnagatti, per uno di Milano un pugliese sarà un terùn e per un siculo l’emiliano sarà un polenton. Ma qual è il minimo comune denominatore del nostro paese? La televisione. … Continua a leggere Televisione, omosessualità e stereotipi in Italia

Sono andato ad un comizio di Matteo Salvini

Ieri sera Matteo Salvini era a Firenze, la città nella quale ho la fortuna di vivere dall’anno scorso, per la presentazione delle liste e del candidato governatore Claudio Borghi della Lega in vista delle regionali del 31 maggio. Era lunedì, quindi ho deciso di fare la pazzia e andare, un po’ per vedere fuori da un tubo catodico l’uomo nuovo della politica italiana, un po’ … Continua a leggere Sono andato ad un comizio di Matteo Salvini

La House of Cards di Hillary Clinton

Lo scorso 27 febbraio Netflix, l’emergente casa di produzione e distribuzione di serie tv online, ha messo in rete l’attesissima terza stagione di House of Cards, per la gioia dei numerosi fan sparsi per il mondo. La nuova stagione, senza fare uno spoiler clamoroso, entra nelle pieghe del rapporto tra Frank Underwood e sua moglie Claire, seguendoli nella loro vita di coppia tra le mura … Continua a leggere La House of Cards di Hillary Clinton

La Coalizione Sociale di Maurizio Landini: tanti dubbi, poche certezze

Di questi tempi, tentare, per l’ennesima volta, di federare quell’universo caotico chiamato sinistra radicale italiana, potrebbe comportare come premio per il nostro eroe come minimo un bel TSO. E forse non è quello che vuole ottenere Maurizio Landini con il lancio della sua “Coalizione Sociale”, a quanto pare l’ultimo baluardo contro il Renzismo e le sue proposte politiche e sociali, come ad esempio il Jobs … Continua a leggere La Coalizione Sociale di Maurizio Landini: tanti dubbi, poche certezze

Musica per tirarsi un po’ su

Ammettiamolo, a ognuno capitano con maggiore o minore frequenza dei momenti in cui non si aspetta altro che un’iniezione di serotonina concentrata, o una torta al triplo cioccolato, o una camminata in montagna, o un bacio, o chissà che altro. Che so, magari siete stati appena scaricati dalla/dal vostra/o compagna/o, magari semplicemente piove e fa freddo, o magari avete appena preso un immeritato 18 (in … Continua a leggere Musica per tirarsi un po’ su

Prima di Maduro, Chavez. Dopo Chavez, nessuno.

“Gli unici a preoccuparsi per il miglioramento delle relazioni fra Washington e L’Avana sono stati i venezuelani”. Così John Kerry, attuale Segretario di Stato statunitense, il 24 febbraio scorso ha commentato la proclamazione della fine dell’embargo e il conseguente riavvicinamento tra Stati Uniti e Cuba che mancava dagli anni ’60.  Ma perché Caracas dovrebbe essere la più colpita?  Fidel Castro, leader maximo cubano, è sempre stato … Continua a leggere Prima di Maduro, Chavez. Dopo Chavez, nessuno.

Elezioni in Israele, un governo senza Bibi?

Benjamin “Bibi” Netanyahu è un personaggio politico estremamente controverso, disprezzato dall’attuale amministrazione statunitense, beffeggiato dai paesi del nord Europa e temuto dall’altra potenza mediorientale: l’Iran. Martedì 17 marzo si terranno le elezioni politiche in Israele, una chiamata alle urne che avrà un eco internazionale perché si decideranno le sorti di Netanyahu, il leader più discusso dello stato ebraico dalla sua fondazione. Se, infatti, Benjamin “Bibi” … Continua a leggere Elezioni in Israele, un governo senza Bibi?