Il pagellone della politica 2014 – Parte II: il circo dell’opposizione

Le “regole del gioco” (per usare un’espressione molto abusata nel teatrino della politica durante il 2014) le ho già esplicitate nella parte precedente. Quindi senza indugi o metafore di difficile comprensione alla Pierluigi Bersani, andiamo dritti al nostro secondo round di pagelle. In questo sequel compariranno tutti quelli che detestano (più o meno profondamente) quel gran mattacchione del nostro Presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Ed … Continua a leggere Il pagellone della politica 2014 – Parte II: il circo dell’opposizione

La Lizard Squad, ovvero La Rivincita dei “Nerd”

Il simbolo della “Lizard Squad” Tantissimi bambini e ragazzi, sotto l’albero quest’anno, hanno trovato videogiochi per le loro console oppure direttamente le loro nuovissime Xbox One e PS4. E i giovani, ringraziando il vecchio dalla barba bianca per il regalo da 400€, si sono diretti di gran carriera verso i televisori, per cominciare subito a giocare, incuranti dei parenti intorno o dei pranzi in tavola. … Continua a leggere La Lizard Squad, ovvero La Rivincita dei “Nerd”

Il pagellone della politica 2014 – Parte I: Governo e affini

Si avvicina la fine dell’anno ed è ora di tirare le somme. Vale anche per le personalità politiche che ci hanno accompagnato durante questi 365 giorni. Che ci piaccia o meno, i loro discorsi retorici, le loro promesse non mantenute, le loro gaffes più imbarazzanti hanno fatto parte del nostro quotidiano, a meno che qualcuno di voi non viva in un eremo isolato su una … Continua a leggere Il pagellone della politica 2014 – Parte I: Governo e affini

I migliori album del 2014, ascoltati a cazzo di cane

Sapete, io sono una persona che odia tutto ciò che è sulla bocca di tutti.  Saliva? Herpes? Tracce di kebab? Niente di tutto questo, intendo dire che, per lo sgomento generale delle persone con cui ho a che fare, nonostante mi piaccia la musica e, pensa te, in teoria avevo iniziato questa column come recensore di dischi, in verità non mi piace tenermi aggiornato sulle … Continua a leggere I migliori album del 2014, ascoltati a cazzo di cane

L’Afghanistan dopo Karzai

Il 22 settembre scorso l’Afghanistan ha finalmente potuto indicare come nuovo Presidente della Repubblica Ashraf Ghani. Finalmente perché era da quasi dieci anni che Hamid Karzai ricopriva tale ruolo (senza contare il periodo in cui era stato nominato Presidente “facente funzioni” tra il 2001 e il 2004, subito dopo l’invasione statunitense) e finalmente anche perché il processo elettorale che ha portato a questa nomina è durato … Continua a leggere L’Afghanistan dopo Karzai

Podemos: la Spagna va a sinistra

Qua in Italia suonerebbe come una Candid Camera, ma in Spagna i sondaggi recenti danno un partito di sinistra in testa alle preferenze degli elettori. Questo “scherzo” si chiama Podemos e, secondo l’istituto Metroscopia, questa formazione con meno di un anno di attività politica alle spalle, ad oggi sarebbe il partito dominante della politica spagnola, davanti ai due partiti che hanno dominato l’epoca post-franchista: il … Continua a leggere Podemos: la Spagna va a sinistra

Dagli Stati Uniti all’Italia: la tortura rimane un buco nero nella battaglia per i diritti umani

Mercoledì 10 dicembre, oltre a essere la Giornata internazionale dei diritti umani, è il 30esimo anniversario dell’adozione della Convenzione delle Nazioni Unite contro la tortura. Quasi fosse un segno del destino, proprio poche ore prima della ricorrenza è stato diffuso il rapporto della Commissione d’Intelligence del Senato americano sui metodi utilizzati dalla Cia contro i terroristi tra il 2002 e il 2008. L’idea di base … Continua a leggere Dagli Stati Uniti all’Italia: la tortura rimane un buco nero nella battaglia per i diritti umani

Gli "Indoeuropei" rivisitati: più coincidenze fanno una prova? pt. II

GLI “INDOEUROPEI RIVISITATI” Parte II – Più coincidenze fanno una prova? Nella prima parte di questo viaggetto linguistico abbiamo individuato nell’accadico il vero responsabile della somiglianza della parola “padre” dall’Islanda fino al Gange. Naturalmente in questa seconda parte arriveranno le prove, e un buon modo per cominciare è dalla lettera a. Pare che sia risaputo (io invece sono caduto dalle nuvole quando l’ho letto) che … Continua a leggere Gli "Indoeuropei" rivisitati: più coincidenze fanno una prova? pt. II

Calcio – Top & Flop della 14a giornata di Serie A

Top Simone Zaza e Adem Ljajic (Roma – Sassuolo 2-2) Tantissimi, sparsi per tutta Italia, dopo la prima giornata di campionato e dopo la rete con la maglia della Nazionale, si sono scannati per poter avere Zaza al fantacalcio. E lui, per la maggior parte delle gare, ha rimediato bocciature o panchine. Eppure è andato a segno contro la Juventus, e lo stesso Di Francesco … Continua a leggere Calcio – Top & Flop della 14a giornata di Serie A

I tempi (diversi) della politica

Ci sono due orologi oggi nella politica italiana. Uno è quello delle istituzioni. Le sue lancette si muovono a ritmo lento e, talvolta, rimangono completamente ferme. Sembra quasi che nei palazzi romani tutto proceda in slow motion. Non a caso il termine “palude” è spesso impiegato per descrivere i processi decisionali a livello centrale  in Italia. Una sorta di universo parallelo in cui tutte le … Continua a leggere I tempi (diversi) della politica