Nella stanza dei bottoni – First ladies

Le consorti dei capi di stato sono sempre state prese molto in considerazione dai giornali di gossip e di moda, tant’è che alcune di loro sono perfino finite sulla copertina di Vogue o Marie Claire. Qui alcune delle donne che, grazie ai loro outfit, in più di un’occasione hanno letteralmente rubato la scena ai propri mariti.

Jacqueline Kennedy 

Non si può parlare di first ladies senza parlare di colei che è stata una vera e propria regina di stile, non solo durante la permanenza alla Casa Bianca. Talmente apprezzata dagli stiliti che Gucci diede a una borsa il nome Jackie O (pensate che un paio di anni fa la casa ha creato la New Jackie, confermando l’immortalità dello stile di questa donna) e Valentino le dedicò una collezione. Una trendsetter senza se e senza ma. Lady Kennedy, sempre associata a un’eleganza classica, era una che sapeva osare. Nei suoi look c’erano dei dettagli che facevano la differenza. Un esempio sono gli abiti che lasciavano scoperte le spalle. Niente scollature inopportune, ma un tocco da maestra per essere sensuali con eleganza. Una donna che ha sempre saputo portare i pezzi cult delle decadi che ha attraversato, passando dai tailleur e tulipe dress bon ton in colori pastello degli anni ’50 & ’60 agli stampati geometrici o floreali degli anni ’70 fino ai volants, le fantasie maxi e i pois degli anni ’80. Il capo iconico? Il tailleur rosa, taglio Chanel, in cui è stata immortalata il tristissimo giorno dell’assassinio di JFK.

 

Michelle Obama

Michelle Obama possiede una bellezza rassicurante per le altre donne, che la vedono come una di loro e vogliono assolutamente imitarla. Quando guardiamo le foto sui giornali non vediamo una simil top model o diva del cinema, bensì una donna con un fisico morbido e uno stile classico, ma contemporaneo al tempo stesso. Proprio questo è il suo punto di forza: tutte le americane vorrebbero e pensano di poter essere come Michelle. Non è un caso se il vestito a scacchi bianchi e rossi, che indossava nella foto pubblicata da Obama su Twitter il giorno della rielezione, andò immediatamente a ruba. Ciò che rende i look della First Lady americana particolarmente interessanti è il messaggio politico che vi si cela. Ad esempio, durante il discorso di Obama sullo stato dell’Unione tenutosi il 12 gennaio, Lady Obama ha indossato un abito di Narciso Rodriguez (prima che Barack Obama avesse terminato il discorso il vestito era andato esaurito sul sito Neiman Marcus). Rodriguez è figlio di immigrati cubani ed omosessuale (sposato dal 2013 col suo compagno). Sceglierlo come stilista significa rimarcare l’impegno dell’amministrazione Obama per i diritti delle persone LGBT e criticare le posizioni anti-immigrati di parte dei repubblicani. Brava Michelle!

 

Carla Bruni

Certo Carla Bruni, essendo una ex modella, partiva avvantaggiata rispetto alle sue colleghe. E infatti non ha deluso le aspettative dei suoi fan e nemmeno i commentatori più severi. A conferma di ciò, Vanity Fair America nel 2011 l’ha eletta donna più elegante del mondo. Quando durante la sua prima festa nazionale da première dame indossò un tailleur viola dal sapore retrò e i capelli raccolti c’era già chi inneggiava alla nuova Jackie Kennedy.  Come potrete osservare nelle immagini, la Bruni nelle occasioni ufficiali ha sempre sfoggiato un look bon ton, forse rifacendosi un po’ troppo alla già citata lady Kennedy. Insomma, nulla da obiettare, ma dov’è la novità? Da una donna che ha calcato le passerelle più importanti mi sarei aspettata qualche stravaganza in più. Ovviamente promossa a pieni voti, ma non chiamatela trendsetter.

Angelica Rivera

Angelica Rivera, per chi non lo sapesse, è la First Lady messicana. Con un passato da attrice, nel 2010 ha sposato Enrique Peña Nieto. Innegabilmente attraente, la Rivera ha sfoggiato degli impeccabili outfit in tutte le occasioni più importanti. Ciò che la distingue dalle sue colleghe è il non avere timore di mostrarsi in tutta la sua femminilità  e di ciò ha dato prova nella copertina di Marie Claire Mexico e South America. Come abbiamo detto sono molte le first ladies ad essere apparse sui giornali patinati, ma nessuna con una mise e uno sguardo così provocante. Guardare per credere!

Peng Liyuan

“Voi occidentali vi spostate tutte queste ex modelle e attrici? Bé, anche io ho la mia ex cantante!” disse Xi Jinping. La first lady cinese tiene egregiamente testa alle sue colleghe, risultando estremamente sofisticata. I suoi look rappresentano un ponte tra occidente e oriente. Tailleur classici in raffinata seta con dettagli come il colletto alla coreana che fanno la differenza. Una vera signora.

Sabrina Mansutti

Annunci

Un pensiero su “Nella stanza dei bottoni – First ladies

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...