mondovisioni bologna 2019

Tornano a Bologna le “Mondovisioni” di Internazionale

Torna a Bologna per il settimo anno la rassegna dei documentari di Internazionale: “Mondovisioni” e, per il quarto anno consecutivo The Bottom Up ne è fiero media parner. L’edizione 2019 torna sotto le Due Torri grazie alla collaborazione tra Kinodromo e Kilowatt che portano in città otto tra i documentari più interessanti della scena mondiale, in collaborazione con CineAgenzia e Circuito Cinema Bologna.

Novità della nuova edizione è la collaborazione tra Kinodromo e Kilowatt che portano la rassegna in due luoghi della città. I primi quattro film saranno proiettati con cadenza mensile, da febbraio a maggio, all’interno della programmazione Kinodromo presso il cinema Europa (Via Pietralata, 55) a partire dalle ore 21.00. In queste serate sarà possibile accedere alle proiezioni attraverso l’acquisto di un biglietto cinematografico del costo di 6 euro. Gli altri quattro titoli verranno proposti invece nel mese di Giugno alle Serre dei Giardini Margherita all’interno di Kilowatt Summer con proiezioni gratuita a partire dalle ore 21.30.

L’edizione 2018-2019 presenta due film sull’ondata globale populista e settaria con cui facciamo i conti quotidianamente: Alt-Right: Age of Rage sulla nuova estrema destra americana, Eurotrump sul ruolo chiave a livello europeo del populista olandese Geert Wilders. Su un fronte opposto, non troppo diversi risultano cameratismo, ottusità e cinismo degli islamisti radicali che Recruiting for Jihad ci mostra al lavoro in Europa, a testimonianza che siamo di fronte a un allarme che trascende le ideologie. Come sempre con Mondovisioni è guardando lontano che troviamo spunti per leggere il presente: El país roto ci conduce in un viaggio in uno dei paesi più profondamente in crisi, il Venezuela, Kinshasa Makambo celebra il coraggio dei giovani che nella Repubblica Democratica del Congo lottano per un cambio di potere e libere elezioni, con Whispering Truth to Power andiamo per la prima volta in Sudafrica a conoscere la straordinaria giudice Thuli Madonsela e la sua battaglia contro la corruzione. Nella tradizione della rassegna non mancano un omaggio al miglior giornalismo in Under the Wire, ritratto della leggendaria reporter Marie Colvin, caduta nel massacro della città siriana di Homs, e un film urgente che alza l’asticella e lo sguardo ponendo una domanda decisiva: What is Democracy?

PROGRAMMAZIONE MONDOVISIONI A CURA KINODROMO

Proiezioni al Cinema Europa (Via Pietralata, 55)

Lunedì 25 febbraioRecruiting for Jihad di Adel Khan Farooq, Ulrik Imtiaz Rolfsen (Norvegia – 2017 – 80′)

Lunedì 25 marzo What is Democracy? di Astra Taylor (Canada – 2017 – 107′)

Lunedì 29 aprileAlt-Right: Age of Rage di Adam Bhala Lough (Stati Uniti – 2018 – 105′)

Lunedì 20 maggioEurotrump di Stephen Robert Morse, Nicholas Hampson (Regno Unito, Stati Uniti, Germania, Paesi Bassi – 2017 – 91′)

PROGRAMAZIONE MONDOVISIONI A CURA DI KILOWATT

Proiezioni alle Serre dei Giardini (Via Castiglione, 134)

Lunedì 3 giugnoUnder the Wire di Chris Martin (Regno Unito – 2018 – 99′)

Lunedì 10 giugnoKinshasa Makambo di Dieudo Hamadi (Repubblica Democratica del Congo Francia Svizzera Germania Norvegia – 2018 – 75′)

Lunedì 17 giugno El País Roto di Melissa Silva Franco (Spagna Venezuela – 2018 – 69′)

Lunedì 24 giugnoWhispering Truth to Power di Shameela Seedat (Sudafrica, Paesi Bassi – 2018 – 86′)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...