Cose che si potevano comprare al posto di Neymar

“Ci sono cose che non si possono comprare” recita un noto spot di una carta di credito. Spot che probabilmente il nostro Al Khelaifi non ha mai sentito, dato che gli è molto più comodo portarsi dietro schiav… pardon, uomini fidati con valigette piene di contanti. Del resto, se vuoi aggirare numerose leggi della giustizia del calcio per comprare un singolo giocatore per duecentoventidue milioni di euro, gli assegni ed i bonifici sono piuttosto scomodi.

al khelaifi

Già, perchè la trattativa che ha portato Neymar al Paris Saint Germain, un affare da oltre mezzo miliardo di euro, non è del tutto legale. Al Khelaifi, per non far risultare una spesa del genere nel bilancio della squadra di Parigi, cosa che azzopperebbe i conti e farebbe esplodere i contatori del Fair Play Finanziario, ha di fatto consegnato i 222 milioni a Neymar stesso, che ha usato questi soldi per pagare – a questo punto, di tasca propria – la clausola rescissoria con il Barcellona e, da svincolato, accasarsi a Parigi.

Ma non voglio soffermarmi su questo, o su quanto bene/male possa fare uno dei cinque migliori giocatori al mondo in una squadra che punta con decisione a vincere la Champions League. Mi voglio soffermare su quella cifra, quei duecentoventidue milioni. E se Al Khelaifi avesse deciso di non investirli su Neymar? Cosa avrebbe potuto fare con questa somma in alternativa? E – indirettamente – cosa avreste potuto fare voi?

FBL-ESP-LIGA-BARCELONA-FRA-LIGUE1-PSG-NEYMAR

Prendere la migliore stanza al President Wilson Hotel di Ginevra. Per 13 anni.

L’hotel President Wilson è uno dei più cari al mondo già di per sè , ma batte tutti con la Royal Penthouse Suite. 46Mila dollari a notte per avere milleseicentottanta metri quadri (la “stanza” d’albergo più grande del mondo), dodici camere, dodici bagni in marmo, pianoforte Stenway a coda, un tavolo da biliardo, una collezione di libri antichi, una palestra privata ed un ascensore dedicato. Senza contare la vista panoramica a 360 gradi sul lago e sul Monte Bianco. Ecco, potreste vivere tredici anni consecutivi in questa stamberga.

hotel

Comprare 21 orologi Patek Philippe Reference 1518.

Se siete patiti di orologi, sapete già di cosa sto parlando. Altrimenti, sappiate che questo è l’orologio più costoso al mondo, il primo a moto perpetuo mai costruito. E questi ventuno non sarebbero “comuni” versioni in oro giallo (di cui sono stati costruiti 281 esemplari) o in oro rosa (58), ma della più rara e – come si legge sul sito ufficiale – elitaria versione, quella in acciaio inossidabile. Unico problema, voi potreste sì comprarne 21, ma ne esistono solo quattro.

38_001--gkrs7kj0q2_s600x0.jpg

Comprare la villa di Al Capone a Miami. Per ventisette volte.

Avreste in questo caso un compagno: Mino Raiola. Il procuratore ha infatti da poco comprato la villa di Al per il ridicolo prezzo di otto milioni di euro. Otto camere, sei bagni, giardino da tremila metri quadri, marmi bianchi ed una piscina esterna affacciata sull’oceano. Ma perchè averne una quando puoi averne 27?

33069-alcapone-villa.jpg

Finire di costruire la Sagrada Familia.

In un improvviso attacco di mecenatismo, decidete di investire nella cultura. Ma perchè aprire un’ala di un museo o regalare delle opere, quando si può compiere la più famosa delle opere incompiute? In nove anni, pagando circa venticinque milioni all’anno, la Sagrada Familia sarebbe completata, e vi rimarrebbe pure qualcosa per le spese impreviste. Gaudì chi?

sagrada-familia.jpg

Forgiare 94 Neymar in oro puro.

Sarebbero suppergiù 6406 chilogrammi d’oro, più che sufficienti a far realizzare novantaquattro statue, a grandezza naturale, del brasiliano. E questo secondo me, più di tante altre cose, rende l’idea dell’enormità della spesa per un giocatore. E di quanto vi piaccia il luccichio.

Affittare Disneyland per 41 giorni.

Si, lo so. Non siete abituati a sentire la parola “affitto”. Però nessuno mette in dubbio che possiate comprarlo, solo che con i 222 milioni che avete in questo momento nella valigetta potete solo affittare Disneyland Paris per 41 giorni. Tutto compreso, figuranti e staff al lavoro. Solo che gli unici clienti siete voi. Direi che ne vale la pena, pur di saltare la coda.

disneyland-paris-disneyland-park-main-street.jpg

Comprare un’isola privata.

Rang Yai è un’isoletta della Thailandia, meta turistica importante, sia per le spiagge e una piccola barriera corallina che per essere stata set di un film di James Bond. Ecco, per 222 milioni potrebbe essere vostra. Potreste arricchirvi ulteriormente costruendo alberghi, oppure chiuderla ai turisti e vivere la vostra pensione dorata qui. A voi la scelta.

koh-rang-yai-8.jpg

Mangiare 58.575.197 Big Mac

Eddai, si sa, andate ancora al McDonald. Ecco per voi cinquantotto milioni abbondanti di menu Big Mac. Consiglio però di non spendere i soldi tutti in una volta, ma di dilazionarli in anni. Altrimenti potreste non avere il tempo di spenderli tutti.

mcdonalds-big-mac-dispenser-00.jpg

Viaggio sulla Luna. Andata e ritorno. Due volte.

“Space Adventure” propone di viaggiare fino alla Luna, farci un giro intorno, galleggiare un po’ in assenza di gravità e tornare a casa. Prezzi modici, 110 milioni a biglietto. Ecco, voi potreste rimettervi in coda (non particolarmente lunga, per la verità) appena atterrati.

Avere nel proprio garage 20 Rolls Royce Sweptail.

“Sotto il profilo stilistico, la Sweptail presenta un tetto decisamente rastremato, al punto che parabrezza, cielo in cristallo e lunotto sembrano senza soluzione di continuità e regalano un’eccezionale luminosità all’abitacolo della vettura, oltre a snellirne forme e dimensioni non proprio contenute; lo sviluppo in lunghezza supera i 5,6 metri. Frutto di un incessante lavoro d’affinamento, durato oltre quattro anni, la Sweptail affonda le radici nel passato Rolls-Royce ispirandosi alla Phantom I Round Door del 1925, carrozzata da Jonckheere, e alla Phantom II Streamline Saloon del 1934, disegnata da Ward. Quanto alla meccanica, sottopelle pulsa il noto V12 aspirato a benzina di 6.749 cc da 460 cv, abbinato a una trasmissione automatica a 8 rapporti del tipo mediante convertitore di coppia. [link]” Costano undici milioni l’una.

p90261439-highres-rolls-royce-sweptail-1496233043.jpg

Prendere all’asta circa 2500 sculture di Garpez.

Potreste esporre in casa un gran numero di opere dello scultore transavanguardista. Però dovete sbrigarvi, prima che passi a miglior vita, sennò rischiate di poterne prendere solo la metà. Anche se si sa, un falegname le farebbe meglio.

Prendere 222.000.000 di cose al “Tutto un Euro”.

Ma vi serviranno parecchi sacchetti.

Marco Pasquariello

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...