Il giro del mondo in 8 notizie #2

Sono io, la vostra amichevole rassegna stampa di quartiere! Insomma, magari più internazionale che di quartiere, ma sempre un’amichevole rassegna. Comunque, bando alle divagazioni, è di nuovo tempo di Sum Up.

Sotto con le notizie! Fonte: Escapist Magazine

Quick et nunc

La rassegna si apre oggi di nuovo con il Regno Unito, che purtroppo continua a salire agli onori delle cronache per eventi drammatici. L’incendio alla Grenfell Tower riaccende (aha!) il dibattito sulla sicurezza dei ‘tower blocks’, le grandi torri abitative del centro di Londra, già oggetto di polemiche dopo un episodio simile di minore gravità avvenuto nel 2009 alla Lakanal House. Associazioni di abitanti avevano già presentato proteste e richiesto la messa in sicurezza dell’edificio, che mancava di un appropriato apparato antincendio e disponeva di un’unica uscita ed entrata, presentando ovvi problemi in caso di emergenza.

‘Disaster waiting to happen’: fire expert slams UK tower blocks

L’articolo del Guardian presenta un quadro preoccupante di abusi edilizi prolungati negli anni e di una industria del mattone che prende decisamente alla leggera le direttive antincendio. Già negli anni Novanta un’indagine aveva evidenziato come più della metà delle torri nel paese non rispettasse gli standard di sicurezza minimi. Inoltre, negli ultimi anni si è diffuso come isolante termico il poliuretano, altamente infiammabile. Gli esperti esortano alla ricerca di un’alternativa più sicura, chissà se adesso verranno ascoltati.

La Grenfell Tower si staglia fumante su Londra. Fonte: quotidiano.net

Scavando a fondo

Ci spostiamo negli Stati Uniti, con un’analisi da parte di Vox sulla (mancanza di) popolarità del presidente Trump fra gli altri leader mondiali. Un sentimento che molti esprimono con battute, imitazioni e prese in giro sempre più esplicite e pubbliche. L’articolo si apre con un video in cui il primo ministro australiano Malcolm Turnbull si lancia in un’imitazione di Trump piuttosto realistica e divertente.

World leaders tell jokes about Trump. But the implications aren’t funny at all

Vox esprime preoccupazione: quali sono le possibili implicazioni per la politica estera degli USA, se i leader mondiali preferiscono prenderlo in giro piuttosto che lavorare con lui? Il caso dell’Australia è particolarmente indicativo, perché il paese è un alleato storico particolarmente vicino. Insomma, finché sono i conoscenti a fare smorfie per il tuo nuovo taglio di capelli è un conto, ma quando l’amico che conosci dalle elementari ti ride in faccia, inizi un po’ a preoccuparti.

“I sondaggi online, sono facilissimi da vincere!” Fonte: Vox

Consigli per i click

Oggi il nostro consiglio random vi porta qui:

Typing.com

Il sito offre corsi gratuiti di scrittura al computer, con lezioni graduate da principiante ad avanzato e giochi per fare pratica. Inoltre, l’estetica del sito è piacevole e leggera, perché è pensato per essere utilizzato nelle scuole. Insomma, un consiglio utile se come me non riuscite a usare più di quattro dita in tutto quando scrivete su una tastiera.

Vi proponiamo inoltre un’infografica che mostra una guida regione per regione dei vini italiani, insieme a un piatto tradizionale. L’infografica è stata creata da Vinepair, sito specializzato in vini, e presenta alcuni abbinamenti ideali fra i cibi tipici delle varie regioni d’Italia e i vini locali.

Your guide to the wine and food of Italy

Una risorsa interessante che potete sfruttare per vantare conoscenze da sommelier con i vostri amici che vengono a trovarvi dall’estero, o anche, perché no, con altri italiani.

Tu non hai fame? Fonte: Vinepair

Il nostro click letterario per questa rassegna onora un grande autore del Novecento: Jorge Luis Borges. Il filosofo e scrittore è difficile da definire in poche parole: il creatore del “realismo magico” ha avuto enorme influenza sulla letteratura del secolo scorso.

10 works of labyrinthine literature to get lost in

Borges muore il 14 giugno 1986 e il sito Lithub ne celebra l’anniversario proponendo una selezione di opere che si rifanno a uno dei temi preferiti del grande autore: i labirinti. Dallo stesso Borges a Umbero Eco a Ursula K. Le Guin, un tesoro per i lettori accaniti e una collezione di spunti variegati per appassionati di filosofia, mistero e fantascienza.

Schermi diversi

Gli appassionati di cinema avranno senz’altro sentito parlare della diatriba fra il Festival di Cannes e Netflix. In sintesi: il Festival ha introdotto quest’anno una nuova regola secondo cui un film deve essere distribuito nelle sale per potersi candidare a un premio (la regola non include la sezione fuori concorso). Il colosso dello streaming non ha gradito.

Everything you know about Cannes vs. Netflix is wrong

L’articolo, proveniente dal sito cinefilo rogerebert.com, contesta la parzialità di una parte della stampa che ha definito l’atteggiamento del Festival retrogrado. L’autrice conduce una caustica e approfondita analisi sul dibattito, e parte dalla gestione dell’industria cinematografica per esaminare le idiosincrasie dei modelli economici americano e francese. Una lettura con più livelli, tutti affascinanti.

Bong Joon-ho, regista di “Okja”, film di Netflix presentato a Cannes, likes this. Fonte: Variety

Concludiamo le letture con un articolo di Politico che analizza nel dettaglio modalità e implicazioni della cancellazione del roaming in Unione Europea. Una questione portata avanti per anni e finalmente conclusa il 15 giugno. Ma siamo sicuri?

Roam like at home? Not so fast

Le compagnie telefoniche hanno combattuto molto contro questa misura e non hanno ancora smesso: mentre alcune cercano di ottenere un’esenzione che permetta loro di continuare ad addebitare costi di roaming, a tutte è stata concessa una clausola di “fair use”, in modo da poter stabilire individualmente la quota gratuita di chiamate, messaggi e dati del cliente all’estero. L’articolo approfondisce tutti questi argomenti, ma il consiglio generale che se ne può trarre è: informarsi sul proprio gestore.

Altro giro, altro regalo

Dopo il video sull’aereo precipitato dell’ultima rassegna, abbiamo deciso questa volta di regalarvi un po’ di leggerezza e di intrattenimento musicale.

Google Translate songs with Miley Cyrus

In questa puntata del Jimmy Fallon Tonight Show, Miley Cyrus e Jimmy si lanciano in un karaoke esilarante di hit del momento e classici tradotti con Google Translate. Adesso ogni volta che sentite “The Shape of You” di Ed Sheeran vi sarà impossibile non canticchiare mentalmente “I like that cadaver”. Ma basta spoiler e guardate il video!

Citazione della settimana

I got us into this mess, and I’m going to get us out.
Il primo ministro del Regno Unito Theresa May ai membri del parlamento appartenenti al partito conservatore britannico dopo il risultato disastroso del partito alle elezioni anticipate da lei stabilite.
Insomma, adesso non piangiamo sul tè con latte versato. Fonte: thejournal.ie
Francesca Maria Solinas
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...