mondovisioni bologna 2018

6 film e 3 dibattiti per aprire gli occhi: torna “Mondovisioni” a Bologna

Il confine della distrazione: la mattina, svegliandosi, dimenticare di aprire gli occhi. (Alphonse Allais)

Torna a Bologna per il sesto anno la rassegna dei documentari di Internazionale, MONDOVISIONI, grazie alla collaborazione tra Kinodromo, Housatonic e Sfera Cubica (da quest’anno insieme a The Bottom Up ed Emiliodoc) che porta in città 6 tra i documentari più interessanti della scena mondiale, in collaborazione con CineAgenzia.

I documentari sono stati presentati durante il festival di Internazionale a Ferrara, in anteprima per l’Italia, e poi proposti in un tour che durante l’anno tocca molte città, dal nord al sud del paese, tra cui la nostra Bologna.

Questa edizione ci porta per la prima volta in Brasile per denunciare la deriva evangelica della politica nazionale attraverso le battaglie del giovane parlamentare omosessuale Jean Wyllys, in Qatar per scoprire per la prima volta vita e sfruttamento dei lavoratori migranti impiegati nei cantieri dei Mondiali di calcio 2022, e in Gran Bretagna per ascoltare le voci di cittadini qualunque ed esperti e capire Brexit come specchio delle trasformazioni delle società occidentali. Si torna in Africa per affrontare il tema delle mutilazioni genitali femminili insieme alla giovane coraggiosa attivista Jaha Dukureh. Un’aula scolastica in Sicilia ospita uno scomodo confronto tra le speranze dei richiedenti asilo appena sbarcati e la coscienza europea, mentre con un giro intorno al mondo facciamo un sorprendente punto su uno dei temi sociali più rivoluzionari e urgenti, quello del reddito di cittadinanza.

Insieme alle proiezioni, Mondovisioni offrirà spunti di riflessione e dibattito, e tre eventi OFF che si svolgeranno prima delle proiezioni dei film al LOFT Kinodromo.

Mondovisioni 2018: il calendario

Mappe per una geografia umana delle donne

Mappe per una geografia umana delle donne è il titolo del libro collettivo, illustrato da Alain Cancilleri, che racconta le storie di quattro donne richiedenti asilo accolte da Trama di Terre. Donne in fuga da guerre, violenze e discriminazioni di genere che dopo viaggi lunghi una vita hanno trovato casa nel territorio imolese. Il volume verrà presentato e discusso insieme a Federica Botti, ricercatrice presso il dipartimento di Studi Giuridici dell’Alma mater. Introduce e modera l’incontro Roberta Cristofori di The Bottom Up.

LOFT Kinodromo, via San Rocco 16, Bologna
Lunedì 26 febbraio, ore 19 con aperitivo
Ingresso libero con tessera AICS

Proiezione di “Jaha’s promise”

Introduce il film al Kinodromo Maria Chiara Risoldi, psicanalista e presidentessa della Casa delle donne per non subire violenza di Bologna.

Cinema Europa, via Pietralata 55, Bologna
Lunedì 26 febbraio, ore 21.15


Proiezione “Entre os homens de bem”

Introduce il film al Kinodromo Jonathan Mastellari, segretario dell’associazione MigraBO Lgbti.

Cinema Europa, via Pietralata 55, Bologna
Martedì 6 marzo, ore 21.15


“Confine”, presentazione del libro con gli autori

Confine è un libro che racconta come la città di Como e la sua stazione dei treni, al confine tra Italia e Svizzera, si sta trasformata in un campo profughi. Finanziato grazie ad una campagna di crowdfunding e supportato da OpenMigration, #ConfineBook è frutto dell’opera dei fotoreporter Mattia Vacca e Emanuele Amighetti, del graphic designer Giovanni Marchi e del giornalista Philip Di Salvo che presenteranno il volume a Bologna, intervistati da Angela Caporale di The Bottom Up.

LOFT Kinodromo, via San Rocco 16, Bologna
Lunedì 26 marzo, ore 19 con aperitivo
Ingresso libero con tessera AICS

Proiezione “Stranger in paradise”

Presentano il film al Kinodromo il professor Pierluigi Musarò (Unibo), lo scrittore Antar Marincola e Pietro Floridia (Cantieri Meticci).

Cinema Europa, via Pietralata 55, Bologna
Lunedì 26 marzo, ore 21.15


Proiezione “Brexitannia”

Introducono il film i ricercatori e giornalisti Valerio Vignoli (The Bottom Up) e Andrea Pareschi (Pandora rivista).

Cinema Europa, via Pietralata 55, Bologna
Martedì 17 aprile, ore 21.15


Abbiamo diritto ad un reddito?

Abbiamo diritto ad un reddito? Cosa si intende per reddito minimo, reddito di cittadinanza e tutte le altre varianti proposte in questi anni in Europa? Sono economicamente sostenibili? Di questo si discuterà con Stefano Toso (Unibo) e Massimo Baldini (UniMoRE) docenti di scienze delle finanze che si sono occupati del tema. Introduce e modera Luca Sandrini, redattore di The Bottom Up.

LOFT Kinodromo, via San Rocco 16, Bologna
Lunedì 23 aprile, ore 19 con aperitivo
Ingresso libero con tessera AICS

Proiezione “Free lunch society”

Introduce il film al Kinodromo Chiara Toneguzzo, ricercatrice e consulente in ambito economico.

Cinema Europa, via Pietralata 55, Bologna
Lunedì 23 aprile, ore 21.15


Proiezione “The Worker’s Cup”

Introducono il film al Kinodromo Jonathan Ferramola (Terra di Tutti Film Festival) e Riccardo Rimondi (giornalista, ha scritto di sport per Ultimo uomo, The Bottom Up).

Cinema Europa, via Pietralata 55, Bologna
Martedì 8 maggio, ore 21.15

3 pensieri su “6 film e 3 dibattiti per aprire gli occhi: torna “Mondovisioni” a Bologna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...