A Nord Est di Che: una finestra sul mondo, a portata di click.

In queste soleggiate giornate di fine agosto ci sono tanti modi per ridurre ai minimi termini il tedio e ogni scusa è buona per dividersi tra mare, montagna e stanze chiuse rigorosamente con aria condizionata.
Quest’ultima è la condizione ideale per lasciare i pensieri a briglie sciolte e presto ci si trova a fantasticare su viaggi d’avventura o di scoperta in luoghi nuovi. Perché, dunque, non approfittare di questo tempo per navigare e scovare in rete qualche viaggio virtuale che ci faccia compagnia?


Proprio così mi sono imbattuta in A Nord Est di che. A prima vista un blog di reportage di viaggio, in realtà di fronte ad un osservatore attento si aprono stimoli e opportunità molto varie.
 
AND è frutto della passione del suo fondatore, Luca Barbieri, giornalista del Corriere del Veneto e appassionato di Esteri. Nel 2009, di ritorno da un viaggio di lavoro, ha proposto al suo giornale di creare uno spazio online nel quale raccontare storie, inizialmente proprio quelle dei veneti all’estero. L’obiettivo, e quindi il nome, era inizialmente quello di emancipare il Nord Est dallo stigma di locomotiva d’Italia, di terra ricca di industria e chiusa su sé stessa: il blog era un’occasione per “smitizzare” l’area collocandola in un contesto ampio abbastanza da rendere quasi anacronistico il concetto geografico stesso di Nord Est. 
Accanto alle storie di migranti veneti, si sono presto aggiunti spontaneamente reportage di viaggio, racconti di esperienze di volontariato e di cervelli in fuga ed, infine, notizie di cultura, flash dal mondo e una ricca sezione di offerte di lavoro rivolte ai giovani, sia in Italia che all’estero. Barbieri racconta come dell’originario concetto di A Nord Est di che resta soltanto la suggestione di sparsamente geografico che valica i confini del Veneto, inglobando e ricollocando l’intero Bel Paese. Anche la redazione si è ampliata: Enrico Albertini affianca Barbieri nell’opera di filtro e redazione, ma i collaboratori tra fissi ed occasionali sono oltre 100, originari di tutta la penisola e con le esperienze professionali e di studio dei tipi più diversi.

Dal 2012 AND è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Bolzano, un modo per suggellare da un lato il successo del blog, dall’altro l’aspirazione alla serietà e una forma di garanzia dei contenuti del sito. Nell’ultimo mese i visitatori che sono approdati sul blog sono stati più di 40.000, principalmente giovani attratti dalle offerte di lavoro. È possibile, infatti, sul sito trovare anche piccole guide al trasferimento nei paesi più gettonati, dall’Australia ai paesi nordici, ricche di consigli da parte di chi il salto l’ha già fatto.

 AND di fatto è una piattaforma che incoraggia un’esperienza di giornalismo partecipativo traendo arricchimento dallo scambio e dal confronto. L’ingrediente imprescindibile è la curiosità del mondo, raccontando ciò che si vede, senza retorica, affinché ciascuno possa porre il suo mattoncino alla conoscenza globale.
Tuttavia l’immaginazione della mente creatrice di AND non si ferma qui, anzi.”Pur mantenendo un filtro, mi piacerebbe creare una piattaforma più ampia che faciliti l’interazione e la condivisione delle esperienze. E poi? Chissà! Magari degli eventi, un festival tutto nostro e, perché no?, sarebbe bello creare una collana di guide per quei Paesi dimenticati a Est ma non solo.”
Valigia chiusa? Pronti a partire?
Angela Caporale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...