Dopo Marino, la società civile alla ribalta

Dal 30 ottobre scorso, dopo le dimissioni di massa di 26 consiglieri della giunta comunale, Ignazio Marino non è più sindaco di Roma, sfiduciato per ordine di Matteo Renzi. Il passo successivo del Presidente del Consiglio è stato quello di commissariare il comune di Roma, rimandando così le elezioni amministrative capitoline a dopo la fine del Giubileo straordinario. Nel frattempo ha scelto di commissariare la … Continua a leggere Dopo Marino, la società civile alla ribalta

Elezioni in Argentina: un taglio con il passato… ma non troppo

Il momento di un’elezione può avere due diverse sfaccettature di cui la prima di esse si chiama continuità mentre la seconda prende le sembianze di un punto di rottura. In Argentina, a prescindere dal candidato e dal partito che vincerà, un punto di rottura, un taglio netto con il passato ci sarà comunque: dopo 12 anni di presidenza, quattro di Nestor Carlos e gli ultimi … Continua a leggere Elezioni in Argentina: un taglio con il passato… ma non troppo

Alexis il Grande

Fonte:  Il Quotidiano Nazionale Per la seconda volta, dopo quelle del 25 gennaio scorso, Tsipras ha vinto le elezioni politiche con il 35,5% di preferenze ottenendo una maggioranza relativa fatta di 145 seggi sui 300 previsti dal Parlamento greco. Così come successo a gennaio, dove ne aveva ottenuti 149, dovrà per forza di cose formare un governo di coalizione passando per l’alleanza dei Greci Indipendenti … Continua a leggere Alexis il Grande

Elezioni in Grecia: che vinca il migliore o che vinca qualcuno?

Le dimissioni di Tsipras sono dovute alla volontà dello stesso di avere un mandato forte, una maggioranza assoluta. Passata dai 149 seggi di inizio legislatura, ai 123 del mese scorso, la maggioranza è venuta meno nel corso della precedente esperienza di governo, ma è necessaria affinchè l’ingegnere ateniese possa portare avanti gli accordi firmati con la Trojka (Unione europea – Banca Centrale – Fondo Monetario … Continua a leggere Elezioni in Grecia: che vinca il migliore o che vinca qualcuno?

Verso USA 2016: i Repubblicani

La campagna elettorale per la scelta dei candidati alla presidenza degli Stati Uniti dopo Obama entra nel vivo. A Cleveland, in Ohio, si è tenuto il primo vero dibattito televisivo a cui hanno partecipato dieci dei diciassette candidati Repubblicani in campo, i più importanti, quelli che hanno più possibilità di vincere le primarie e concorrere per un posto alla Casa Bianca. Come si poteva ampiamente … Continua a leggere Verso USA 2016: i Repubblicani

Da soli a casa nostra

Mercoledì 15 luglio, a Quinto di Treviso, comune con poco meno di diecimila abitanti in provincia di Treviso, ci sono state forti proteste e violenze da parte di alcuni residenti contrari alla decisione del prefetto di trasferire 101 immigrati, richiedenti asilo, in trenta appartamenti della zona che da anni sono inabitati.  La reazione degli abitanti è stata veloce e da subito violenta, con picchetti, incendi … Continua a leggere Da soli a casa nostra

Verso USA 2016: Hillary Rodham Clinton

Hillary Clinton, Rodham è il suo cognome da nubile, ha 67 anni ed è uno dei più famosi e potenti politici statunitensi. È moglie di Bill Clinton, presidente dal 1992 al 2000, e secondo molti è la persona più qualificata e meglio finanziata, aspetto da non sottovalutare assolutamente, che si sia mai candidata alla presidenza degli Stati Uniti.  Hillary Clinton in versione “Obama”- Fonte: theguardian Ma … Continua a leggere Verso USA 2016: Hillary Rodham Clinton

Gli impresentabili 2015

Domenica 31 maggio i cittadini di sette regioni italiane saranno chiamati alle urne per decidere quale sarà il loro prossimo governatore. Si voterà in Veneto, Liguria, Toscana, Umbria, Marche, Campania e Puglia.  Fonte: ctnews.it Oltre all’importanza delle elezioni, quello di domenica sarà un probante test sia per il Governo guidato da Matteo Renzi sia per le opposizioni, in particolare quella di Matteo Salvini che nell’ultimo mese … Continua a leggere Gli impresentabili 2015

Matteo Salvini: due pesi e due misure

Lo scopo dei Black Bloc che hanno messo a ferro e fuoco Milano poco meno di un mese fa è quello di far sentire la propria voce anticonformista diretta e avversa all’Esposizione Universale, rea secondo il loro punto di vista di aver rubato miliardi di euro ai cittadini italiani, distribuendoli ai soliti noti. Le accuse e le prese di distanza da questi avvenimenti sono arrivate da … Continua a leggere Matteo Salvini: due pesi e due misure

Pippo Civati e il PD: cronaca di una morte annunciata

Dopo l’uscita dal Partito Democratico Giuseppe Civati, in arte Pippo, deve decidere cosa vuole fare da grande. Dalla possibilità di creare una nuova forza politica al ritiro anticipato dalla politica. La storia, i dubbi e le certezze di chi era il numero due di Matteo Renzi.  “Esco dal gruppo PD. Per coerenza con quello in cui credo e con il mandato che mi hanno dato … Continua a leggere Pippo Civati e il PD: cronaca di una morte annunciata