The Bottonomics – La #BuonaScuola che non si applica

Parlare di un argomento caldo a mente fredda non è di sicuro facile e proprio per questo la redazione del vostro amatissimo The Bottom Up  ha deciso di affidare un commento alla riforma della ‘Buona Scuola’ a Bottomeconomics: non tanto per qualità personali degli autori ma perché, essendo una rubrica di economia, non se la fila nessuno e la figura barbina rimarrà isolata a pochi e coraggiosi lettori. Al di là delle nostre subdole strategie di marketing, una pertinenza tra questa nuova Campagna Renziana e l’economia è presente, eccome. Prima di tutto è interessante ricordare un dato molto importante e … Continua a leggere The Bottonomics – La #BuonaScuola che non si applica

The Bottonomics – Boeri: il nominato dissidente

Le vittime politiche del nostro presidente del consiglio sono ormai innumerevoli, nell’ordine: Civati e Cuperlo alle primarie, Letta che non sta sereno, Berlusconi sul Presidente della Repubblica, Lupi con una macchina del fango che Belpietro ha solo da imparare e per ultima la Rossa ciliegina sulla torta della componente dissidente del Partito Democratico, epurata in toto dalla commissione parlamentare sulla riforma elettorale (!). Ma quindi il Blair di Palazzo Vecchio è definitivamente solo al comando della nave e soprattutto della corsa politica? Se per quanto riguarda la politica tradizionale, non andando troppo nei particolari che questa è materia del nostro … Continua a leggere The Bottonomics – Boeri: il nominato dissidente

The Bottonomics – Landini chi? Ovvero, che cosa manca al Jobs Act

Matteo Renzi stremato dopo la battaglia contro il Sacro Articolo Le cronache ci informano che il Jobs Act, dopo un lungo processo di redazione, è ormai entrato in vigore da un mese e ha riformato il mondo dei contratti, abolendo pure il famoso e famigerato Articolo 18 dello Statuto dei lavoratori. Circa, ma anche no, soprattutto per quanto riguarda quel brutto pasticciaccio del reintegro. L’obbligo da parte del datore di lavoro di riaccogliere il lavoratore ingiustamente licenziato era già caduto con la riforma Fornero che prevedeva la possibilità di liberarsi degli ‘esuberi’ per motivi economici. Questa libertà è ora estesa … Continua a leggere The Bottonomics – Landini chi? Ovvero, che cosa manca al Jobs Act

Costa Rica al 100% di rinnovabili. E l’Italia?

Foto: internazionale.it Notizia di questa settimana: la Costa Rica è il primo paese al mondo a coprire il proprio fabbisogno energetico utilizzando esclusivamente fonti così dette rinnovabili. Tutto questo è vero solo in parte. Senza nulla togliere all’impresa del piccolo stato Americano (a cui va tutta la mia stima e simpatia per l’impegno in questo campo) va specificato che questo dato è relativo alla soddisfazione della sola domanda per l’elettricità, senza quindi contare settori importanti quali i trasporti e riscaldamento a gas. L’Italiano, medio e di tutte le dimensioni, non può non lanciarsi in lunghe e articolate analisi di come … Continua a leggere Costa Rica al 100% di rinnovabili. E l’Italia?