World Refugee Day 2015 – Raccontiamoci l’umanità

Dante, Frederik Chopin, Albert Einstein, ma anche Milan Kundera, Isabel Allende, Marc Chagall, Rita Levi Montalcini, Pablo Neruda: cosa accomuna scrittori, musicisti, scienziati tanto da ritrovarli qui, uno dopo l’altro, nell’incipit di questo articolo? Basta spostare la polvere dalla superficie … Continua a leggere World Refugee Day 2015 – Raccontiamoci l’umanità

A ciascuno il suo: l’UE fissa le quote per l’accoglienza dei migranti

L’ennesima strage di migranti e il crescente numero di morti in mare sembra aver risvegliato l’Europa. Mentre, finalmente, l’immigrazione è entrata nel dibattito pubblico, l’Unione si mostra unita e determinata. Almeno questa è l’idea che emerge dalla nuova agenda sull’immigrazione … Continua a leggere A ciascuno il suo: l’UE fissa le quote per l’accoglienza dei migranti

Cosa fa l’ONU per i bambini violati dai “suoi” Caschi blu?

Leggo ONU e penso ad un organizzazione sovranazionale, vagamente USA-centrica, indipendente. Se sono ottimista, magari penso anche all’attività che svolge da oltre mezzo secolo nella risoluzione dei conflitti e per il mantenimento della pace. Da pessimista osservo che, nel 2015, … Continua a leggere Cosa fa l’ONU per i bambini violati dai “suoi” Caschi blu?

Cos’è cambiato nel passaggio da Mare nostrum a Triton?

Non c’è pace per coloro che tentano la traversata del Mediterraneo dalle coste libiche. L’UNHCR, Alto Commissariato ONU per il rifugiati, ha riportato che dall’inizio dell’anno sono470 le persone che hanno perso la vita o che sono scomparse nel mar Mediterraneo, rispetto alle 15 dello stesso periodo dell’anno scorso. Secondo l’Alto commissariato per i Rifugiati questi numeri sarebbero legati al fatto che dal 1 novembre 2014 l’operazione Mare nostrum è stata sostituita dall’operazione Triton, che possiede capacità di ricerca e soccorso molto più limitate. L’UNCHR , il Consiglio d’Europa e numerose ONG hanno fortemente criticato Triton, definendola inadeguata, e fatto … Continua a leggere Cos’è cambiato nel passaggio da Mare nostrum a Triton?

La Repubblica Centrafricana: tra l’eredità del dittatore cannibale e fiumi di profughi

Di conflitti dimenticati, purtroppo, è pieno il mondo. Così come per trovare una qualche forma di ingiustizia ed iniquità non c’è bisogno di andare poi così lontano dal proprio angolino di mondo. Eppure ogni tanto allungare lo sguardo oltre la … Continua a leggere La Repubblica Centrafricana: tra l’eredità del dittatore cannibale e fiumi di profughi

Siria: l’innocente generazione perduta

“Il messaggio di uomini come Nelson Mandela o Martin Luther King è un messaggio di speranza, speranza che le società moderne sappiano superare i conflitti attraverso una comprensione reciproca e una pazienza vigile. Per riuscirci occorre basarsi sui diritti; e la violazione di questi, non importa per mano di chi, deve provocare la nostra indignazione. Su questi diritti non si transige.” (Stéphane Hessel, “Indignez-vous!”) La situazione siriana occupa, in questi giorni, le prime pagine dei giornali di tutto il mondo: insieme alle minacce, ai dibattiti e alle esercitazioni belliche si è spostato sulla regione anche l’occhio di bue dei media. … Continua a leggere Siria: l’innocente generazione perduta