Perché è importante parlare di Turchia

Il risultato elettorale dello scorso Giugno consegnava l’immagine di una Turchia frammentata e diffidente nei confronti del potere. I risultati avevano difatti negato all’Akp di Erdogan, al potere dal 2002, la maggioranza di governo necessaria per poter creare un esecutivo monocolore. Il primo di Novembre i Turchi sono, così, stati chiamati per la seconda volta in un anno al voto e la vittoria sorprendente del … Continua a leggere Perché è importante parlare di Turchia

La solitudine del reporter: intervista a Francesca Borri

“Il cinico non è adatto a questo mestiere” scriveva, ormai qualche anno fa, il reporter Rizard Kapuscinski parlando del giornalismo, quello che ti spinge in capo al mondo pur di vedere la storia accadere davanti ai propri occhi. Una volta si chiamava viaggiatore, poi reporter, oggi freelance ed è una vita fatta di spostamenti continui, incontri con persone di ogni genere, scadenze da rispettare, senza … Continua a leggere La solitudine del reporter: intervista a Francesca Borri

Una voce dal limbo: Sam racconta il suo viaggio verso l’Europa

A_to_B_project, da A a B, da un punto all’altro, come siamo abituati a chiedere indicazioni a Tom Tom e Google maps. Basta posizionarsi davanti ad un computer, digitare due indirizzi ed è fatta. Chiunque può essere un punto di partenza, chiunque può essere un punto di arrivo, ma non per tutti il percorso è libero. Ecco, questa volta si tratta di un percorso diverso da … Continua a leggere Una voce dal limbo: Sam racconta il suo viaggio verso l’Europa

In Turchia ha vinto la democrazia

Non è un’esagerazione definire queste elezioni politiche turche come un avvenimento storico. L’Akp, il partito guidato saldamente da più di un decennio dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha perso, per la prima volta, la maggioranza assoluta dei seggi in Parlamento. Storico è anche il risultato del partito curdo Hdp, guidato del giovane leader Selahattin Demirtaş, che ha superato per la prima volta la soglia … Continua a leggere In Turchia ha vinto la democrazia

"Bella Ciao" alla conquista del mondo

L’ anno da poco iniziato ha già visto alcuni eventi che avranno ripercussioni durante tutto il 2015 e che probabilmente ricorderemo per molto tempo.  La strage di Parigi del 7 Gennaio ha inaugurato una nuova stagione all’insegna della ritrovata paura nei confronti del terrorismo di matrice islamica, un evento che ha una valenza ancor più ampia se lo si guarda dal punto di vista della … Continua a leggere "Bella Ciao" alla conquista del mondo

Non solo ISIS, l’altro lato della guerra al califfato

Se i mezzi a disposizione dell’ISIS ci hanno permesso, volenti o nolenti, di scoprire cosa loro hanno deciso di chiamare “giustizia”, non significa che siano i soli a fare della violenza il loro pane quotidiano. Per un attore come il Califfato la comunicazione è linfa vitale; sulla scia di Al Qaida, tutti gli attori terroristici, ma anche le semplici organizzazioni non governative per potersi affermare … Continua a leggere Non solo ISIS, l’altro lato della guerra al califfato

Lo stato curdo: futuro prossimo del Medio Oriente?

La progressiva scomparsa dalla carta geografica di Siria ed Iraq, e il conseguente sgretolamento del sistema coloniale nato con l’accordo Sykes-Picot nel maggio 1916, stanno ponendo seri dubbi su che entità geopolitiche emergeranno dalle macerie di questi due stati martoriati da guerre civili, conflitti inter-religiosi e, ora, dalla comune avanzata di un avversario potente e spietato, con una originale e inquietante aspirazione di dominio universale: … Continua a leggere Lo stato curdo: futuro prossimo del Medio Oriente?

La lotta comune di Kobane

Kobane brucia.  Ennesima nottata di scontri e fuoco su Kobane. L’ISIS oramai controlla oltre un terzo della città. I tank del califfato sono arrivati e la guerra, se non ce ne fossimo accorti, è già scoppiata, e da un pezzo.  Kobane è sola di fronte al fascismo islamico. In maniera alquanto ingenua, Mister Obama dichiara che i raid aerei non bastano per sradicare la “peste … Continua a leggere La lotta comune di Kobane