Natale in bolla con i Bitcoin

                                                     “Te ricordi la prima volta che hai comprato dei Bitcoin? Io te dicevo nun te fa fregà” (I Cani ft. Matteo Bordone) Ci siamo. Cotechini pronti. Cappelletti fatti. Brodo sul fuoco. È Natale e Santa is coming to town. Quest’anno, nel tradizionale articolo natalizio (per gli amanti del genere, qui e qui si possono trovare i fantasmi dei Natali passati), noi del Bottonomics vogliamo rispondere … Continua a leggere Natale in bolla con i Bitcoin

Babbo Natale è liberista

Dichiarazione shock: tutta la redazione del Bottonomics crede seriamente nell’esistenza di Babbo Natale. Non stiamo qui a presentarvi le prove empiriche, ma fidatevi, non si tratta di una fede incondizionata. Eggià la Babbo Natale SPA è viva e vegeta, anche se deve fare i conti l’alto costo del lavoro in Lapponia. Purtroppo in tutto ciò non c’è nulla di magico. Continua a leggere Babbo Natale è liberista

Ciauscolo, prosciutto di Norcia, altri cibi fantastici (e dove trovarli)

Nessuno, né i nostri lettori più fedeli, né molti tra i membri della redazione, sa come sia realmente nato The Bottom Up. È giunto il momento di svelarlo in questa storia che lega insieme un aiuto concreto alle terre del centro Italia colpite dal sisma e un’ode semiseria a quello che, secondo chi scrive, è il prodotto migliore delle Marche (o forse del mondo): il … Continua a leggere Ciauscolo, prosciutto di Norcia, altri cibi fantastici (e dove trovarli)

Le mirabolanti avventure del fondo Atlante e dei crediti deteriorati

Questa storia intreccerà le vicende del titano Atlante, dell’ascesa e declino dei banchieri fiorentini del 400 e delle odierne tristi avventure del sistema bancario italiano. È alla fine del 300 che a Firenze i Medici iniziano ad affermarsi come banchieri e la loro ascesa è così prorompente da far affermare allo storico Raymond De Roover che “il capitalismo moderno, basato sulla proprietà privata, ha le … Continua a leggere Le mirabolanti avventure del fondo Atlante e dei crediti deteriorati

Trivelle Zero Marche

Le ragioni del SI: intervista a Stefano Petrella di Trivelle Zero Marche

#TBUTalksaboutTRIVELLE continua con un’intervista a Stefano Petrella, attivista Trivelle Zero Marche. Come si legge dal loro sito, “Trivelle Zero Marche è una rete regionale di realtà organizzate e liberi cittadini nata tra il maggio e il giugno scorsi in seguito alla partecipazione alla manifestazione indetta dal Coordinamento No Ombrina Salviamo l’Adriatico a Lanciano il 23 maggio e alle tante assemblee cittadine sorte in tutte le Marche nei mesi estivi in seguito agli effetti dello Sblocca Italia”. Continua a leggere Le ragioni del SI: intervista a Stefano Petrella di Trivelle Zero Marche

Tre storie di Natale: Babbo Natale, Padoan e la corsa agli sportelli

Cappelletti in brodo, bollito, arrosto misto, panettone, pandoro, torrone, vino, fiches e panno verde. E’ Natale e va di moda fare le liste e anche io volevo fare la mia. Bene, ora parliamo di economia. Anzi no, prima ascoltatevi i Ca.Pe.Al, loro sono il Natale recanatese. Economia, dicevo. Sotto l’albero non succede molto, anche i nostri amici di Wall Street (o di Banca Etruria se … Continua a leggere Tre storie di Natale: Babbo Natale, Padoan e la corsa agli sportelli

Dopo l’ouzo, il baijiu: è esplosa la bolla finanziaria cinese

Quando ci riprenderemo dalla sbornia greca, ci sarà da pensare alla Cina. Tranquillo Salvini, non c’è in corso un’invasione di profughi cinesi. No, il problema sono i mercati finanziari dalle parti di Shanghai, crollati del 31% a partire dal 12 giugno scorso. Proprio ieri, mentre Tsipras citava Sofocle e tutti gli altri democratici erano pronti a condividere il discorso del liberale Verhofstadt, la borsa cinese … Continua a leggere Dopo l’ouzo, il baijiu: è esplosa la bolla finanziaria cinese