Essere Matteo Renzi – il Toto-Quirinale secondo Spike Jonze

In “Essere John Malkovich”, pellicola del 1999 diretta da quel gran genio visionario di nome Spike Jonze e sceneggiata da quell’altro gran genio visionario di nome Charlie Kaufman, un impiegato, con un passato da burattinaio, scopre casualmente un cunicolo segreto che, dal suo grigio posto di lavoro, lo catapulta direttamente nella mente del noto attore John Malkovich. Detto fra di noi: film da vedere assolutamente se non lo avete già fatto. Io però non mi occupo di cinema, per fortuna, ma di politica.  Quindi invece che entrare nella testa di John Malkovich, cercherò di entrare, senza l’aiuto di tunnel fantascientifici, … Continua a leggere Essere Matteo Renzi – il Toto-Quirinale secondo Spike Jonze

L’ultimo Presidente

“Mi accingo al mio secondo mandato, senza illusioni e tanto mento pretese di amplificazione salvifica delle mie funzioni. Manterrò tale carica fino a quando la situazione del Paese e delle istituzioni me lo suggerirà.” Con questo discorso Giorgio Napolitano si presentò alle Camere riunite il 22 aprile 2013, dopo la rielezione a Presidente della Repubblica per la seconda volta, successivamente ai tentativi falliti con Franco Marini e Romano Prodi. Fu un discorso programmatico del tutto sconosciuto alla Costituzione e alle democrazie parlamentari, tipico dei discorsi della Corona e dei capi delle repubbliche presidenziali, un discorso che lasciò il segno per … Continua a leggere L’ultimo Presidente

Una vera vittoria per Berlusconi?

Tanti hanno sottolineato come l’unico e vero grande vincitore di questa tragicomica e alquanto squallida battaglia politica per l’elezione del Presidente della Repubblica, fatta di sotterfugi e giochi di potere ingiustificabili da parte di un elettorato stanco dell’inadeguatezza della nostra classe politica, è stato, manco a dirlo, il Cavaliere. Effettivamente è riuscito, a causa delle profonde fatture interne emerse nel partito democratico, a giocare un ruolo decisivo in una partita dalla quale era virtualmente escluso. In ultima istanza è stato proprio Berlusconi a proporre l’idea di ritirare in ballo Napolitano, che si era dichiarato indisponibile ad un secondo mandato. Tuttavia, … Continua a leggere Una vera vittoria per Berlusconi?

Il ritorno di Re Giorgio : uno sterminio generazionale.

A pochi minuti dalla nuova, ennesima votazione pare ormai scontata la rielezione di Giorgio Napolitano alla Presidenza della Repubblica. Re Giorgio si assume le sue responsabilità davanti all’inettitudine di questa classe politica. Giunti ad un tale livello di stallo, la convergenza su Napolitano pare l’unica soluzione plausibile. Se da un lato ciò è vero, è altrettanto vero che si tratta di una non-decisione gerontocratica dai dubbi effetti benefici per il paese. Rimarrà lo stallo per la creazione di un esecutivo. Rimarranno le macerie di un PD distrutto. Rimarrà un sentimento di antipolitica sempre più forte. Si opterà per un governo … Continua a leggere Il ritorno di Re Giorgio : uno sterminio generazionale.