#TBUtalksaboutDRUGS

Musica psicoattiva: mito o realtà?

Per la settimana della droga di TBU ho deciso di occuparmi di musica, ovviamente. In particolare, mi dedicherò alla musica psicoattiva. Qua, però, nascono già mille problemi di definizioni. “Psicoattiva”? Da che mondo è mondo la musica ha tra i suoi vari effetti quello di modificare la psiche di chi la ascolta (e di chi la suona, pure). Persino Platone di solito diffidente nei confronti delle … Continua a leggere Musica psicoattiva: mito o realtà?

Tame Impala, "Currents" (2015)

Cosa vi è successo questo venerdì 17? Gatti neri? Malocchio? Libagioni di sale? Magari una bella apocalisse mattutina? Io sono fiera di annunciare che non ho ceduto alla tentazione di spaventare mia nonna aprendo ombrelli in casa o mostrandole fotografie dei cerchi nel grano. Sono stata, inoltre, tanto matura e provvista di carità cristiana da evitare di fare partire la musica rituale dell’ISIS durante la … Continua a leggere Tame Impala, "Currents" (2015)

La vena psych degli R.E.M. – Pt. II

Nella prima parte ho fatto una breve apologia degli Ari M. come gruppo di pop alternativo planetario. Ora entro nel merito dell’argomento andando a delineare la misconosciuta vena psych. E’ richiesta una conoscenza di base della discografia.     Per motivi che non mi spiego, vorrei escludere dalla disamina Murmur, che per motivi puramente idiosincratici per me rimane una roba a sé nella discografia ariemmiana.  … Continua a leggere La vena psych degli R.E.M. – Pt. II

La vena psych degli R.E.M. – pt. I

(before you read: questa prima parte è una lunga contestualizzazione per il succo del discorso, che arriverà col prossimo capitolo)   Se c’è un gruppo a cui sono emotivamente legato, sono loro. Primo cd, il best of di trequarti di carriera nel 2003, con un paio di inediti, dove ci stanno principalmente i pezzoni da classifica. Dopo, l’unico newsgroup (quanto suona obsoleto? Esisteranno ancora? Risulteranno … Continua a leggere La vena psych degli R.E.M. – pt. I