trivelle referendum greenpeace

Intervista ad Andrea Boraschi, responsabile della campagna Energia e Clima di Greenpeace Italia

#TBUtalsaboutTRIVELLE prosegue il giro di interviste in merito al Referendum abrogativo del 17 aprile con Andrea Boraschi, responsabile della campagna Energia e Clima di Greenpeace Italia. Abbiamo cercato di non insistere troppo sul posizionamento politico rispetto al referendum (Greenpeace è … Continua a leggere Intervista ad Andrea Boraschi, responsabile della campagna Energia e Clima di Greenpeace Italia

Prima di Maduro, Chavez. Dopo Chavez, nessuno.

“Gli unici a preoccuparsi per il miglioramento delle relazioni fra Washington e L’Avana sono stati i venezuelani”. Così John Kerry, attuale Segretario di Stato statunitense, il 24 febbraio scorso ha commentato la proclamazione della fine dell’embargo e il conseguente riavvicinamento tra Stati Uniti e Cuba che mancava dagli anni ’60.  Ma perché Caracas dovrebbe essere la più colpita?  Fidel Castro, leader maximo cubano, è sempre stato il figlio prediletto del mondo comunista, considerato un puntino fondamentale nell’oceano occidentale, ha sempre rappresentato quell’avamposto “mandato” da Mosca a spiare le trame e gli intrecci della politica americana. Ma una volta caduto il regime sovietico, … Continua a leggere Prima di Maduro, Chavez. Dopo Chavez, nessuno.

Tubenomics – 47.07

Esaudendo un desiderio del direttore, che ringrazio, si apre oggi Tubenomics, una rubrica in cui ogni giovedì (più o meno) dispenserò pillole di economia, evitando di essere troppo lungo, che poi non mi leggete. Il format, lo vedete da soli, richiama lo spazio settimanale di Tito Boeri su Internazionale e questa rubrica ne vuole essere un omaggio. Bene vi lascio con il primo pezzo di Tubenomics su prezzo del petrolio, Europa, cose così. Buone letture Ogni settimana Tubenomics sarà accompagnata da una foto (poco) seria. Tipo questa, insomma. 47.07$ al barile, questo il prezzo di chiusura di martedì 13 gennaio … Continua a leggere Tubenomics – 47.07

Scozia indipendente? Le ragioni e i limiti del fronte del "Sì"

C’è fermento per le strade scozzesi. Le finestre delle abitazioni sono tappezzate di adesivi con la parola “Yes” e ovunque non si fa che parlare del referendum che avrà luogo il 18 settembre, il cui quesito è: “La Scozia dovrebbe essere uno Stato indipendente?”. Al voto potranno partecipare tutti coloro che hanno almeno sedici anni e la residenza regolarmente registrata sul suolo scozzese. Ci si aspetta un’ampia affluenza e i sondaggi, che variano di giorno in giorno, oscillano solitamente tra un 51% a 49% a favore dell’una o dell’altra fazione. Sarà quindi una lotta all’ultimo voto. L’unione di Scozia e … Continua a leggere Scozia indipendente? Le ragioni e i limiti del fronte del "Sì"

Nymphomaniac vol. II – Lars von Trier (2014)

Fatte queste premesse, è arrivato il momento di parlare veramente della seconda parte di Nymphomaniac. Avevamo lasciato la nostra Joe, ancora ragazza, in preda al suo complesso di Elettra che salta fuori più che mai nel momento della morte del padre. Joe è ancora sdraiata a letto e abbiamo perso il conto delle tazze di thé con il latte portate intanto da Seligman, ed inizia così raccontando l’evento centrale di tutta la sua vicenda. Vediamo attraverso la lente della sua memoria la protagonista bambina, immersa nel verde, vivere una vera e propria estasi: il suo corpo è sollevato in aria, … Continua a leggere Nymphomaniac vol. II – Lars von Trier (2014)