Manuale di sopravvivenza per eurofili: il nuovo nazionalismo svizzero

La Svizzera è, insieme alla Norvegia e all’Islanda, una delle tre economie europee avanzate fuori dall’Unione europea, dopo aver votato contro l’ingresso nel 1992. L’accordo tra Italia e Svizzera firmato Lunedì 23 Febbraio a Milano ricopre un’importanza notevole nel quadro europeo, che trascende i meri contenuti del documento. La decisione di accordare, progressivamente, alle banche svizzere il diritto di operare in Italia a fronte dello scambio automatico (dal 2017) di informazioni fiscali, si inserisce in un quadro delle relazioni della Confederazione con l’Unione europea indubbiamente complesso e travagliato. La Svizzera rappresenta oggi un caso di studio interessante sul peso economico … Continua a leggere Manuale di sopravvivenza per eurofili: il nuovo nazionalismo svizzero

Quando l’Unità è solo una festa: piccolo manuale delle correnti del PD

Spesso ci capita di leggere di un Partito Democratico ormai prossimo alla scissione. Perché? A differenza di tutti gli altri partiti, il PD presenta caratteristiche e peculiarità uniche nel panorama politico italiano.  Innanzitutto non ha mai avuto un leader e segretario che ha mantenuto tale posizione per un periodo di tempo più o meno lungo.  Forza Italia ha sempre avuto Berlusconi, Sinistra Ecologia e Libertà Vendola, la Lega ha avuto dalla sua nascita Bossi e, dopo una breve parentesi di Maroni, ha scelto Salvini che rispecchia in tutto e per tutto caratura, e anche “taratura”, del Senatur.  Pochi leader e … Continua a leggere Quando l’Unità è solo una festa: piccolo manuale delle correnti del PD

Habemus Praesidentem: la vittoria di Sergio Mattarella e Matteo Renzi

Finalmente abbiamo il dodicesimo Presidente della Repubblica: Sergio Mattarella, è stato eletto al quarto scrutinio con 665 voti, quasi i due terzi del totale e giurerà martedì alle 10. La candidatura di Mattarella è stata proposta dal Partito Democratico ed è stata sostenuta anche da SEL, Scelta Civica, NCD e gruppi minori. Forza Italia ha deciso di votare scheda bianca ma le schede bianche sono state meno dei grandi elettori su cui poteva contare: qualcuno ha votato Mattarella, e anche di questo se ne parlerà nei prossimi giorni. Nato a Palermo il 23 luglio 1941, deputato dal 1983 al 2008 … Continua a leggere Habemus Praesidentem: la vittoria di Sergio Mattarella e Matteo Renzi

Diritto di manifestare e repressione poliziesca: cronaca di un arresto di massa nel cuore della California

Le prime proteste sono scoppiate alcune settimane fa in seguito alla decisione di non avviare un processo giudiziario nei confronti degli agenti coinvolti nell’uccisione di Michael Brown e Eric Garner. Le ultime parole pronunciate da quest’ultimo sono diventate uno degli slogan più popolari e significativi di queste manifestazioni: una ripresa amatoriale mostra Eric Garner, a mani alzate, rantolare “I can’t breathe” per undici volte, prima di accasciarsi al suolo, strangolato da quella tecnica di immobilizzazione che viene comunemente chiamata chokehold. La giuria, incaricata di pronunciarsi su quella che noi chiameremmo autorizzazione a procedere, ha ritenuto non fosse necessario avviare alcun … Continua a leggere Diritto di manifestare e repressione poliziesca: cronaca di un arresto di massa nel cuore della California

Troppa strategia attorno al Jobs Act

Tra tutti i progetti di riforma annunciati da Matteo Renzi ce n’erano due cruciali: riforma costituzionale e Jobs Act. Un risultato positivo avrebbe finalmente regalato all’Italia, con una ventina d’anni di ritardo, quella “third way” che le altre grandi democrazie, più o meno dichiaratamente, percorrono da anni mentre qui non è mai arrivata, complici una sinistra ancora ideologicamente attaccata a posizioni da Prima Repubblica e una destra inadeguata e populista, responsabile forse più della sinistra stessa della mancata svolta liberale. Fonte: formiche.net Il progetto di riforma costituzionale dopo lo sprint iniziale è stato messo momentaneamente da parte a causa delle … Continua a leggere Troppa strategia attorno al Jobs Act

Articolo 18: una prova di forza

Nel tentativo di affrontare la questione del recente scontro sull’articolo 18, credo sia necessario delinearne gli aspetti di merito, per passare poi alla sua dimensione di polemica politica, che a meno di un deciso cambio di rotta rischia di rimanere, quale già è, preponderante. Il diciottesimo articolo dello Statuto dei lavoratori sancisce il diritto all’annullamento del licenziamento, al reintegro ed eventualmente al risarcimento del danno subito per chi sia stato privato del posto di lavoro “senza giusta causa o giustificato motivo”. La situazione deve essere accertata dal giudice, la cui sentenza è provvisoriamente esecutiva già in primo grado e contro … Continua a leggere Articolo 18: una prova di forza

PD: il valzer delle primarie in Emilia Romagna

Tra gli stand della prima Festa dell’Unità del PD targato Renzi va in scena il valzer delle candidature per le primarie del prossimo 28 settembre. Dopo i fasti del “patto del tortellino”, rigorosamente in camicia bianca, inizia a consumarsi uno psicodramma dai risvolti ancora incerti. Due sono i direttori d’orchestra: da un lato lo stesso Matteo Renzi, chiamato a mantenere unita la “ditta”; dall’altro la magistratura, che a suon di avvisi di garanzia scuote tutto il partito. credits: ilfattoquotidiano.it La prima vittima, si sa, ha il nome di Matteo Richetti, ritiratosi dalla corsa qualche ora prima dell’iscrizione nel registro degli … Continua a leggere PD: il valzer delle primarie in Emilia Romagna

Perché votare? #IamEuropean e #Iamvoting

#IamEuropean and #Iamvoting. Questi due tra gli hashtag più popolari negli ultimi giorni su tutti i social network, semplici espressioni lanciate dalle pagine web del Parlamento Europeo e diventate subito virali che sottolineano due concetti così importanti eppure così poco discussi dai nostri leader politici in queste settimane di accanita campagna elettorale. Bisogna allora ricordare, a pochi giorni dalle elezioni, di cosa parliamo quando parliamo di elezioni europee. La grande falla della rappresentanza europea è caratterizzata dal fatto che è la politica nazionale a chiamare a raccolta gli elettori, opacizzando le grandi questioni delle quali si fanno portavoce i partiti … Continua a leggere Perché votare? #IamEuropean e #Iamvoting

Opportunità, Cultura e Diritti: l’Europa di Elly Schlein (PD)

Concludiamo, questa volta definitivamente, la nostra serie di interviste con i più giovani candidati alle prossime elezioni europee con gradito fuori programma: Elly Schlein, nata in Svizzera nel 1985, bolognese d’adozione ed europea per natura. Dopo aver “occupato il PD” … Continua a leggere Opportunità, Cultura e Diritti: l’Europa di Elly Schlein (PD)

La campagna elettorale al ribasso di Renzi

Lamentarsi dei picchi di squallore raggiunti da una campagna elettorale a tre giorni dal voto è un esercizio per ingenui. Sono rimasti liberi solo gli elettori più indecisi/disinformati/a rischio astensione e si sa che bisogna scendere molto in basso per accaparrarseli, tipo andare da Vespa o dalla D’Urso…ma non scandalizziamoci troppo, fa parte del gioco. Poi c’è il fattore Grillo. La maggior parte di quel poco di credibilità rimasta alla politica italiana si è dissolta sotto i colpi di mouse dei pentastellati, che hanno avuto il merito di portare il luogo comune, l’insulto da bar e le fregnacce al centro … Continua a leggere La campagna elettorale al ribasso di Renzi