Sarri VS Mancini: Cosa resta, se non ci rispettiamo più?

Adoro i pranzi domenicali. Vivrei di pranzi domenicali, perché sono l’essenza dello star bene, almeno una volta a settimana. La scorsa domenica, per esempio, ne ho fatto uno con ex-colleghi di lavoro estivo, con cui però continuiamo a sentirci e frequentarci. In mezzo a tutte le solite conversazioni di convenevoli, gossip, gag mal riuscite e filosofia post-moderna, ho fatto una domanda: voi rispettate il mio … Continua a leggere Sarri VS Mancini: Cosa resta, se non ci rispettiamo più?

Piccola geografia dell’omofobia: la paura del “gender”, l’Italia, il Nord Est

Oltre la realtà c’è la fantasia. E, nel regno della fantasia c’è quel mondo magico, incantato, e al contempo inquietante, quel mondo fatto di oscurità sotto il letto, di rumori della soffitta, di spifferi provenienti dalla cantina, di tarli nell’armadio. Oltre alle spaventevoli creature che i bambini amano immaginare, oltre al Babau e alla Strega Mangiacolori, c’è un mostro temibile e sempre più imbattibile, il … Continua a leggere Piccola geografia dell’omofobia: la paura del “gender”, l’Italia, il Nord Est

Alcune ricerche sull’omofobia in Italia e nel mondo

Alla domanda di un giornalista che gli chiede “Cos’è per lei l’omofobia?” l’avv. Gianfranco Amato, dei Giuristi per la Vita, uno dei gruppi più attivi del movimento “no gender” risponde: “Omofobia significa, ci dice l’etimologia, paura dell’uguale. Io dico sempre: io e mio fratello siamo uguali, se avessi paura di mio fratello sarei omofobo? No [sic]. È un concetto che non esiste, è un concetto … Continua a leggere Alcune ricerche sull’omofobia in Italia e nel mondo

Movimenti "No Gender": chi sono, cosa fanno, cosa vogliono?

Credevamo finiti i tempi delle crociate. I movimenti “no gender”, o genderfobici, stanno portando avanti una nuova crociata morale, alimentata da una vera e propria fobia collettiva, deliberatamente propagandistica e manipolatoria, che ha come obiettivo di diffondere false credenze sulla presunta pericolosità “dell’educazione al gender”. Quando nel 2012, nel discorso alla Curia Romana per gli auguri di Natale, Benedetto XVI afferma la “profonda erroneità” della nozione di gender, in quanto negazione … Continua a leggere Movimenti "No Gender": chi sono, cosa fanno, cosa vogliono?

Sochi o non Sochi: il dilemma olimpico tra universalità e discriminazione

Non sono molti gli appuntamenti che possono raccogliere l’attenzione della maggiore parte della popolazione globale, ma in questa sparuta cerchia la parte del leone la fanno sicuramente le Olimpiadi: evento sportivo per eccellenza, ma al contempo media events e ghiotta occasione per i Paesi ospitanti di “photoshoppare” la propria immagine internazionale traendone lustro ed ammirazione. Tuttavia capita che il programma si inceppi e, se Londra … Continua a leggere Sochi o non Sochi: il dilemma olimpico tra universalità e discriminazione

Omofobia: in Europa tutti predicano bene, ma chi razzola male?

Con l’inserimento di un riferimento alla Carta di Nizza all’interno del Trattato di Lisbona, l‘Unione Europea è stata la prima istituzione sovranazionale ad inserire una nuova qualificazione agli individui affinché non vi sia alcuna forma di discriminazione e in tutela dell’eguaglianza sostanziale di tutti gli esseri umani, l’articolo 21 recita infatti: “È vietata qualsiasi forma di discriminazione fondata, in particolare, sul sesso, la razza, il … Continua a leggere Omofobia: in Europa tutti predicano bene, ma chi razzola male?