Cinque osservazioni sull’Italicum

Innanzitutto, per dovere di cronaca, devo spiegare brevemente in cosa consiste la legge elettorale approvata ieri in via definitiva dal parlamento. L’Italicum, così ribattezzato dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi, sulla falsa riga di Porcellum e Mattarellum (il copyright va ad un suo concittadino, il padre della scienza politica Giovanni Sartori), è un sistema proporzionale, corretto con soglia di sbarramento al 3% e premio di maggioranza (340 seggi su 630) che viene attribuito alla lista che supera il 40% al primo turno o che vince un ipotetico secondo turno, al quale sono ammesse le due liste più votate. Le circoscrizioni … Continua a leggere Cinque osservazioni sull’Italicum

Quando l’Unità è solo una festa: piccolo manuale delle correnti del PD

Spesso ci capita di leggere di un Partito Democratico ormai prossimo alla scissione. Perché? A differenza di tutti gli altri partiti, il PD presenta caratteristiche e peculiarità uniche nel panorama politico italiano.  Innanzitutto non ha mai avuto un leader e segretario che ha mantenuto tale posizione per un periodo di tempo più o meno lungo.  Forza Italia ha sempre avuto Berlusconi, Sinistra Ecologia e Libertà Vendola, la Lega ha avuto dalla sua nascita Bossi e, dopo una breve parentesi di Maroni, ha scelto Salvini che rispecchia in tutto e per tutto caratura, e anche “taratura”, del Senatur.  Pochi leader e … Continua a leggere Quando l’Unità è solo una festa: piccolo manuale delle correnti del PD

Il pagellone della politica 2014 – Parte I: Governo e affini

Si avvicina la fine dell’anno ed è ora di tirare le somme. Vale anche per le personalità politiche che ci hanno accompagnato durante questi 365 giorni. Che ci piaccia o meno, i loro discorsi retorici, le loro promesse non mantenute, le loro gaffes più imbarazzanti hanno fatto parte del nostro quotidiano, a meno che qualcuno di voi non viva in un eremo isolato su una montagna, stile Mauro Corona. Metto in chiaro subito un paio di questioni.  1) I voti in realtà non servono a nulla. Li ho utilizzati giusto perché una pagella senza voti è come Berlusconi senza processi, … Continua a leggere Il pagellone della politica 2014 – Parte I: Governo e affini