(Il ballo del) “Ballo ballottaggio”

“Ballo ballottaggio da capogiro”, così cantavano Elio e le Storie Tese nel 2011, ospiti di un programma di Serena Dandini: era la vigilia del secondo turno che poi elesse Giuliano Pisapia sindaco di Milano – come peraltro auspicava il finale della rivisitazione satirica degli Elii, “Gira tutto intorno la stanza \ Pisapia avanza, avanza”. Come mai mi è tornata in mente quella vecchia canzone? Semplice: … Continua a leggere (Il ballo del) “Ballo ballottaggio”

L’Italicum è il manifesto del "renzismo"

Più che una legge elettorale, l’Italicum è il manifesto ideologico di Renzi e del “renzismo” in tutte le accezioni più negative. Sfrontato arrivismo, superficialità, dilettantismo, arroganza, in un contesto di estrema povertà culturale e impreparazione tecnica, condito da slogan e frasi fatte ripetuti ossessivamente. Tutti gli elementi negativi del Presidente del Consiglio e del suo governo sono puntualmente riproposti anche nel testo di legge e … Continua a leggere L’Italicum è il manifesto del "renzismo"

Cinque osservazioni sull’Italicum

Innanzitutto, per dovere di cronaca, devo spiegare brevemente in cosa consiste la legge elettorale approvata ieri in via definitiva dal parlamento. L’Italicum, così ribattezzato dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi, sulla falsa riga di Porcellum e Mattarellum (il copyright va ad un suo concittadino, il padre della scienza politica Giovanni Sartori), è un sistema proporzionale, corretto con soglia di sbarramento al 3% e premio di … Continua a leggere Cinque osservazioni sull’Italicum

I primi 200 giorni di Matteo Renzi: a che punto sono le riforme?

Il 22 febbraio 2014 è entrato in carica il governo di Matteo Renzi. Poco più di due settimane dopo, in una delle prime conferenze stampa, il presidente del Consiglio promise di fare un sacco di cose. Sono passati circa sei mesi e di cose portate a casa con certezza ce ne sono ancora piuttosto poche. Le province sono state definitivamente “riformate”, mentre sono state approvate … Continua a leggere I primi 200 giorni di Matteo Renzi: a che punto sono le riforme?