Europeismo e indipendenza, la Scozia si prepara ad affrontare Boris Johnson

I sentimenti indipendentista ed europeista si riaccendono in Scozia, in risposta alla nomina di Boris Johnson come Primo Ministro inglese, che minaccia l’uscita del Regno Unito dall’Ue senza un accordo, ipotesi che gli scozzesi vogliono scongiurare. Storia dell’indipendenza in pillole … Continua a leggere Europeismo e indipendenza, la Scozia si prepara ad affrontare Boris Johnson

Il Referendum in Catalogna, visto da un Catalano

Domenica 9 novembre si è tenuto nella regione autonoma della Catalogna un referendum “informale” riguardo all’indipendenza catalana dal governo centrale di Madrid.  Si è trattato di un referendum prettamente consultivo, senza alcun valore giuridico, considerato incostituzionale dalla Corte Costituzionale spagnola. I cittadini dai 16 anni in su sono stati chiamati alle “urne” dove si troveranno davanti una domanda: “Volete che la Catalogna sia uno Stato?” In caso affermativo, bisognerà rispondere alla seconda domanda: “Volete che questo Stato sia indipendente?”. I risultati del referendum dicono che circa l’80% dei votanti (circa due milioni) si è espresso a favore dell’indipendenza del governo … Continua a leggere Il Referendum in Catalogna, visto da un Catalano

Indipendenza Catalogna: verso le elezioni anticipate o ennesimo nulla di fatto?

Il 29 settembre il tribunale costituzionale di Madrid ha sospeso per cinque mesi, in attesa di un giudizio sulla legittimità o meno della consultazione, il decreto per indire il referendum sull’indipendenza catalana. In risposta a questa decisione il presidente della Catalogna, Artur Mas, ha deciso di cancellare il referendum e ha trovato una soluzione alternativa.  Fonte: internazionale.it Ciò che avrà luogo sarà una sorta di “consultazione dei cittadini”, il cui risultato non sarà definitivo ma avrà il merito di rendere nota la volontà dei catalani. Il trucco sta nel fatto che la consultazione trova il suo fondamento in quadri giuridici … Continua a leggere Indipendenza Catalogna: verso le elezioni anticipate o ennesimo nulla di fatto?

Quale futuro per la Scozia e l’Europa?

“Better together” o “Utopia of the yes”? In questi giorni di sfibrante ed elettrizzante attesa, gli scozzesi, i cittadini della Gran Bretagna, ma anche molti osservatori europei ed extra europei, attendono con il fiato sospeso l’esito del referendum per l’indipendenza della Scozia di giovedì 18 settembre, per quello che forse sarà un momento che entrerà in tutti i libri di storia. In ballo non c’è solo il destino di un’unione che dura da più di tre secoli e di quello che fu il glorioso impero britannico. Infatti se le urne di Edimburgo e dintorni dovessero premiare gli indipendentisti, guidati dall’energico … Continua a leggere Quale futuro per la Scozia e l’Europa?

Scozia indipendente? Le ragioni e i limiti del fronte del "Sì"

C’è fermento per le strade scozzesi. Le finestre delle abitazioni sono tappezzate di adesivi con la parola “Yes” e ovunque non si fa che parlare del referendum che avrà luogo il 18 settembre, il cui quesito è: “La Scozia dovrebbe essere uno Stato indipendente?”. Al voto potranno partecipare tutti coloro che hanno almeno sedici anni e la residenza regolarmente registrata sul suolo scozzese. Ci si aspetta un’ampia affluenza e i sondaggi, che variano di giorno in giorno, oscillano solitamente tra un 51% a 49% a favore dell’una o dell’altra fazione. Sarà quindi una lotta all’ultimo voto. L’unione di Scozia e … Continua a leggere Scozia indipendente? Le ragioni e i limiti del fronte del "Sì"