I Cani non sono Calcutta non sono i Cani – Live all’Alcatraz

“Questo pezzo se chiama Torcette”, “graziee” (à la Edroado), “gratzie!” (à la Niccolò), “state davvero in tanti, èbbellissimo”. Quattro parole tra un pezzo e l’altro, occhi stanchi ma sognanti che si riempiono come l’Alcatraz: murato, festante, commosso, che brandisce le sciarpe rossoblù “Mainstream” prima e si prende a gomitate nella violenza compassata di una “Velleità” (non) qualsiasi poi. Un concerto che inizia presto, ma che … Continua a leggere I Cani non sono Calcutta non sono i Cani – Live all’Alcatraz

Lagnarsi (non) stanca: Calcutta e lo sconforto

Dicembre 2015, scena musicale “indie” italiana: ci ritroviamo con una mole talmente ingente di giovani cantautori demoralizzati e di band che sfoggiano tristi e tronfi sentimenti da essere paragonabile solo a quella della mole della gobba di Andreotti. Siamo una generazione particolarmente più sfigata di quelle ci hanno preceduto, non abbiamo più nulla di cui parlare se non i fatti nostri, o abbiamo semplicemente scoperto … Continua a leggere Lagnarsi (non) stanca: Calcutta e lo sconforto

Aspettando il 21 novembre: Lo Stato Sociale

Aspettando con molta poca pazienza il concerto del 21 novembre a Bologna, ho deciso di dedicare la recensione di oggi alla band bolognese Lo Stato Sociale. Ero riuscita a evitare, con evidente fatica e malcelato orgoglio, di appassionarmi anch’io alla band indie-rock bolognese che va tanto di moda fra gli sbarbi di tutta Italia, tanto di moda che non è più possibile aprire Facebook senza … Continua a leggere Aspettando il 21 novembre: Lo Stato Sociale

Other Lives

Settembre, il mese delle foglie dorate, delle maniche di nuovo lunghe e degli accidenti mandati agli sbalzi di temperatura. Un mese perfetto per fare progetti, da inaugurare con l’ascolto di qualcosa di completamente diverso. Insomma, ultimamente ho cercato di allargare almeno un po’ i miei orizzonti musicali e di dare qualche possibilità ad artisti che non avevo mai preso in considerazione prima. Mi sono incollata … Continua a leggere Other Lives

Nulla di nome, Zen Circus di fatto

Un folk-punk sanguigno, condito da riff seducenti e ossessivi, ruggenti tamburi arrembanti, d’assalto. Un immaginario da neorealismo proletario, zaino in spalle e andate tutti a quel paese, senza ombra di retorica o melodramma, zeppo di ironia amara, iconoclastia, slanci di metafisica e pillole di nichilismo balneare. Otto album (dieci se consideriamo i progetti solisti) ed un Ep all’attivo, quasi quindici anni di onorata carriera e … Continua a leggere Nulla di nome, Zen Circus di fatto