Sarajevo

Playlist per una visione notturna

Dopo una domenica mattina di sole e la festa della mamma, il 2016 di TBU continua con una playlist per un altro momento speciale – o che speriamo possa diventarlo seguendo questi consigli. Alcune avvertenze sono però indispensabili: bisogna essere in due (ai più fortunati poligami l’invidia ci impedisce di fornire ulteriori suggerimenti), essere soli quanto basta nell’area designata e, per quanto possibile, avere una fonte audio … Continua a leggere Playlist per una visione notturna

Brian Jonestown Massacre: viaggi pacati e potenti

Sabato 3 settembre i Brian Jonestown Massacre hanno onorato Bologna della loro presenza per la terza volta in sei anni. Questa volta, a Zona Roveri, un complesso musicale (sale prova/locale) in zona industriale, aperto da pochi anni e che non ospita molti concerti di questa portata ma che – tanto per dirne una – mi sembra possa vantare un’acustica migliore dello storico Estragon. L’ultima volta, … Continua a leggere Brian Jonestown Massacre: viaggi pacati e potenti

No, gli sport minori valgono tanto quanto gli altri!

Il nostro augusto direttore e head of content Valerio Vignoli ha scritto una acuta provocazione olimpica sulle pagine di TBU. Il succo è: un oro olimpico in uno sport “minore” vale meno rispetto a uno in uno sport “maggiore” perché il numero di persone da battere è molto minore. Cristallino. I dati delle singole federazioni italiane apparentemente supportano questa tesi. Ma io credo che questa tesi, … Continua a leggere No, gli sport minori valgono tanto quanto gli altri!

Ypsigrock 2016 – 3 giorni di musica, pizza e cinghiali

È imbarazzante a 25 anni non essere mai andato a un vero festival per un appassionato di musica? Probabilmente sì. Certo, la definizione di “vero festival” è tutta da verificare (e qui Giovanni Ruggeri ne ha parlato un po’), ma da anni si sentono polemiche articolatissime sul perché non esista un Primavera Sound italiano. Qualunque sia la motivazione, di fatto non c’è. Bene, da 20 … Continua a leggere Ypsigrock 2016 – 3 giorni di musica, pizza e cinghiali

#TBUtalksaboutDRUGS

Musica psicoattiva: mito o realtà?

Per la settimana della droga di TBU ho deciso di occuparmi di musica, ovviamente. In particolare, mi dedicherò alla musica psicoattiva. Qua, però, nascono già mille problemi di definizioni. “Psicoattiva”? Da che mondo è mondo la musica ha tra i suoi vari effetti quello di modificare la psiche di chi la ascolta (e di chi la suona, pure). Persino Platone di solito diffidente nei confronti delle … Continua a leggere Musica psicoattiva: mito o realtà?

Chiedi chi era Tim Duncan

Il resto è silenzio Amleto, V, II Lo sport, oltre che essere un discreto travaso di sudore e una forma sottaciuta di spreco dei bacini idrici tramite bibite e docce, ha a che fare con i modelli. Da qualche parte lessi che il rock’n’roll è puro mito e che la “realtà”, semplicemente, non esiste. Questi aforismi tornano in mente, se penso a Tim Duncan. Perché, se giochi in … Continua a leggere Chiedi chi era Tim Duncan

Tuxedomoon live a Vergato

Vergato, per una sera, come Copenhagen, Bruxelles, Londra e Stoccolma. Supermercati aperti alla notte? Ragazze bionde sovrappeso scalze alle 4 di mattina? Una dieta ricca di grassi? Niente di tutto ciò (oddio, sul cibo se ne può parlare), semplicemente Vergato, città del primo Appennino bolognese, è stata capitale della new wave in quanto toccata dal tour mondiale dei Tuxedomoon. In due parole, un gruppo di … Continua a leggere Tuxedomoon live a Vergato

Alessio Santarelli e Simone Spetia

Ode provvisoria al long-form

Non ho cominciato a scrivere grazie a TBU, neppure a livello di piccola stampa, ma quando l’ho fatto una delle condizioni che posi al nostro bel direttore fu di poter scrivere di quello che mi pareva e, entro certi limiti, come mi pareva. Certo, per una roba appena nata e con nessuna pretesa com’eravamo quasi tre anni fa, si trattava di una condizione relativamente facile da … Continua a leggere Ode provvisoria al long-form

Per una domenica mattina di sole

Sarà la diversa concentrazione del traffico o i ritmi circadiani che non si sentono più a loro agio, ma le domeniche mattina hanno sempre avuto qualcosa di diverso. Oggi, come se non bastasse, è l’equinozio di primavera: ci vuole davvero una brevissima playlist per celebrare la nuova stagione, che va bene per qualsiasi luogo e attività, pure se giocate a Kubb, come quelle felicissime famiglie di Göteborg … Continua a leggere Per una domenica mattina di sole