Manuale di sopravvivenza per eurofili: il nuovo nazionalismo svizzero

La Svizzera è, insieme alla Norvegia e all’Islanda, una delle tre economie europee avanzate fuori dall’Unione europea, dopo aver votato contro l’ingresso nel 1992. L’accordo tra Italia e Svizzera firmato Lunedì 23 Febbraio a Milano ricopre un’importanza notevole nel quadro europeo, che trascende i meri contenuti del documento. La decisione di accordare, progressivamente, alle banche svizzere il diritto di operare in Italia a fronte dello scambio automatico (dal 2017) di informazioni fiscali, si inserisce in un quadro delle relazioni della Confederazione con l’Unione europea indubbiamente complesso e travagliato. La Svizzera rappresenta oggi un caso di studio interessante sul peso economico … Continua a leggere Manuale di sopravvivenza per eurofili: il nuovo nazionalismo svizzero

Generazione Erasmus: un altro anno da record per i “fondatori” dell’Europa

Ci chiamano “generazione Erasmus”, una bella definizione, purtroppo spesso usata per coprire la mancanza di Europa (e per chi scrive, di Stati Uniti d’Europa). L’espressione “Generazione Erasmus” è vaga come le stelle dell’Orsa, per citare gli Offlaga Disco Pax. E allora cos’è davvero l’Erasmus? A dirla tutta, il programma Erasmus è quanto di meglio l’UE abbia prodotto negli ultimi 27 anni. È l’esempio più tangibile non solo della nascita di una cultura europea, ma della presenza di uno Stato europeo. Tuttavia, la partecipazione resta ancora circoscritta ad una élite – sebbene in costante espansione – di studenti. Poi ci sono … Continua a leggere Generazione Erasmus: un altro anno da record per i “fondatori” dell’Europa