Prima o poi ci (s)passerà – “La fine dei vent’anni” di Motta

Ho la più alta stima di Filippo Batisti, soprattutto perché è quasi due metri. Così, quando mi ha proposto di scrivere una recensione su Francesco Motta e su La fine dei vent’anni, mi sono apprestata di buona lena a formarmi un’opinione. Eccola. C’ è una ferocia disarmante nel modo in cui Francesco Motta, troppo pisano per non ricordare Appino e troppo avvenente per ricordare Calcutta, canta la … Continua a leggere Prima o poi ci (s)passerà – “La fine dei vent’anni” di Motta