Che Europa senza Europei a guidarla?

Cosa succede se all’interno del Parlamento Europeo prevale una maggioranza di forze anti-europeiste? Sembra un paradosso, ma a poco più di tre mesi dalle prossime elezioni (europee, che per la cronaca si terranno, in Italia, probabilmente il 25 maggio prossimo) non solo liste e candidati sono avvolti nel mistero, per non parlare dell’assenza, sui media ma non solo, di programmi, ma a guardare i sondaggi … Continua a leggere Che Europa senza Europei a guidarla?

A Nord Est di Che: una finestra sul mondo, a portata di click.

In queste soleggiate giornate di fine agosto ci sono tanti modi per ridurre ai minimi termini il tedio e ogni scusa è buona per dividersi tra mare, montagna e stanze chiuse rigorosamente con aria condizionata.Quest’ultima è la condizione ideale per lasciare i pensieri a briglie sciolte e presto ci si trova a fantasticare su viaggi d’avventura o di scoperta in luoghi nuovi. Perché, dunque, non … Continua a leggere A Nord Est di Che: una finestra sul mondo, a portata di click.

Quale futuro per la scuola pubblica? Il referendum di Bologna tra la città e lo stato.

“Quale tra le seguenti proposte di utilizzo delle risorse finanziarie comunali, che vengono erogate secondo il vigente sistema delle convenzioni con le scuole di infanzia paritarie a gestione privata, ritieni più idonea per assicurare il diritto all’istruzione delle bambine e dei bambini che domandano di accedere alla scuola di’infanzia?    A) Utilizzarle per le scuole comunali e statali.  B)Utilizzarle per le scuole paritarie private.” Ecco il … Continua a leggere Quale futuro per la scuola pubblica? Il referendum di Bologna tra la città e lo stato.

Nigel Farage: l’antieuropeista con la birra in mano

“L’euro titanic ha ormai colpito l’iceberg e non ci sono abbastanza scialuppe di salvataggio per salvarsi” “L’Unione Europea è la nuova Unione Sovietica”. Chi ha pronunciato queste due frasi? No, non è un disoccupato greco che manifesta nel porto del Pireo. Nemmeno un adolescente spagnolo esasperato dalla crisi e dalla mancanza di prospettive. State pensando a Beppe Grillo? Fuochino, ma non è nemmeno lui. Queste … Continua a leggere Nigel Farage: l’antieuropeista con la birra in mano

Oltre la cronaca: ripensiamo (al)la pubblica sicurezza.

Quanto è accaduto davanti a palazzo Chigi mentre il nuovo governo prestava i giuramenti di rito ha scosso profondamente l’opinione pubblica; non soltanto il gesto in sé, ma anche il delicato momento scelto per realizzarlo. Manifestazioni di cordoglio e affetto sono arrivate un po’ da tutte le parti: rappresentanti delle istituzioni, membri dell’Arma e comuni cittadini hanno mostrato la propria vicinanza alle famiglie dei carabinieri … Continua a leggere Oltre la cronaca: ripensiamo (al)la pubblica sicurezza.

Le sconfitte cicliche del Partito Democratico

 Una piccola premessa: il seguente articolo è stato scritto in tempi non proprio “recenti”, tuttavia riteniamo sia una riflessione ancora oggi molto attuale per cui… lo si pubblica.  Chi pensava che l’Italia avesse raggiunto il punto più basso dal quale continuare a scendere avrebbe significato scavare e chi, ottimista, sperava nelle elezioni per imprimere una svolta positiva all’andamento del paese avrà dovuto certamente ricredersi alla … Continua a leggere Le sconfitte cicliche del Partito Democratico

Il senso di The Bottom Up

Abbiamo vent’anni e potremmo dare un senso a questo blog attraverso la retorica dello scontro generazionale e la denuncia della mancanza di adeguati spazi comunicativi per i più giovani. Sì potremmo, ma non è (solo) questo il nostro obiettivo. Siamo studenti universitari nel campo delle scienze sociali e potremmo dare un senso a questo blog argomentando che troppo spesso i mass media si occupano in … Continua a leggere Il senso di The Bottom Up