Lo scontro nello scontro

Sul campo del superamento del bicameralismo paritario presente nella Costituzione si sta consumando a Palazzo Madama una dura battaglia tra i promotori della proposta (la maggioranza di governo insieme a Forza Italia in virtù del celeberrimo e contestato “Patto del Nazareno”) e chi invece la ripudia (le restanti opposizioni ed in particolare Sinistra Ecologia e Libertà), lamentandone in primo luogo l’assenza di elezione diretta degli … Continua a leggere Lo scontro nello scontro

Una separazione, non un divorzio

È uno sporco lavoro commentare l’attualità politica italiana. Si vive nella speranza di non dover indignarsi più di fronte al parlamentare incompetente e/o fannullone, del ministro complice che favoreggia i suoi amici potenti, del governatore che schernisce un innocente giornalista in una telefonata privata e altro ancora. Ma, soprattutto non si vorrebbe più parlare di Berlusconi. Non si vorrebbe più analizzare la sua ultima infelice … Continua a leggere Una separazione, non un divorzio

Come un giocatore di poker

Come un giocatore di poker. Le mani passano e lui non osa. Sembra passivo, rinunciatario, assente, tra le nuvole. Al tavolo tutti si chiedono qual’è il suo piano, cosa gli passa per la testa. Le carte si mescolano e rimescolano. Assi, donne, jack, coppie, tris, scale. Impassibile. Sembra impassibile, spettatore non pagante nella partita. La notte avanza, le palpebre vacillano, la concentrazione crolla. Ancora niente. … Continua a leggere Come un giocatore di poker

Forza Italia II: la vendetta

La storia è nota: ieri Berlusconi si è svegliato, ha fatto colazione con latte umano, ha letto i suoi (nel senso più stretto del termine) giornali, ha giocato con Dudù, si è travestito da Mao Tse Tung e ha fatto il tanto atteso videomessaggio. Dopo lo ha trasmesso a reti unificate, come, ne siamo certi, accadrebbe in qualsiasi altra democrazia moderna. Siccome trovo la telenovela … Continua a leggere Forza Italia II: la vendetta

Il mio articolo moralista: reazioni a caldo al processo Ruby

Ci sono frasi e modi di dire che vengono inghiottiti dal linguaggio comune, diventano slogan e spesso finiscono per essere svuotate del loro significato e del loro spessore. Una di queste è “fare del moralismo”. Con moralismo si intende una “degenerazione della morale usata con eccessiva intransigenza per una severa, talora ipocrita, condanna degli altri”. Tuttavia, viene utilizzata con accezione negativa, un po’ a casaccio, … Continua a leggere Il mio articolo moralista: reazioni a caldo al processo Ruby

L’aumento dell’Iva e l’attendismo democristiano del governo Letta

Le minacce del PDL sulla tenuta del governo, i fischi a Zanonato all’assemblea di Confcommercio e ora il possibile rinvio ad ottobre. Chiaramente si sta parlando del famigerato aumento dell’Iva ordinaria al 22%, che di certo porrà un freno ai consumi nel breve periodo e colpirà il piccolo commercio, che con la drastica riduzione delle vendite non è più soggetto passivo d’imposta. Inoltre, anche sul … Continua a leggere L’aumento dell’Iva e l’attendismo democristiano del governo Letta

Governo ostaggio: la questione IMU

Come definire il rinvio del pagamento dell’IMU se non palliativo? Quale effetto benefico può avere  la sospensione di una tassa, che fino a prova contraria dovrà comunque essere pagata, per le casse statali e per quelle dei contribuenti? Il fatto che questo sia il primo argomento concretamente trattato dal governo Letta fa intuire quello che molti temevano: siamo davanti ad un governo “ostaggio” di Silvio … Continua a leggere Governo ostaggio: la questione IMU

Una vera vittoria per Berlusconi?

Tanti hanno sottolineato come l’unico e vero grande vincitore di questa tragicomica e alquanto squallida battaglia politica per l’elezione del Presidente della Repubblica, fatta di sotterfugi e giochi di potere ingiustificabili da parte di un elettorato stanco dell’inadeguatezza della nostra classe politica, è stato, manco a dirlo, il Cavaliere. Effettivamente è riuscito, a causa delle profonde fatture interne emerse nel partito democratico, a giocare un … Continua a leggere Una vera vittoria per Berlusconi?

L’allergia della sinistra italiana

Durante questa caotica e logorroica campagna elettorale mi è capitato più volte di sentire Bersani vantarsi di essere l’unico, tra i contendenti principali alla vittoria, a non aver il proprio nome inserito nel simbolo della lista che compare sulla scheda elettorale. La domanda sorge spontanea. Perché deve essere motivo di vanto? Che problema c’è nella forte identificazione di un partito con il proprio leader (per … Continua a leggere L’allergia della sinistra italiana

Le sconfitte cicliche del Partito Democratico

 Una piccola premessa: il seguente articolo è stato scritto in tempi non proprio “recenti”, tuttavia riteniamo sia una riflessione ancora oggi molto attuale per cui… lo si pubblica.  Chi pensava che l’Italia avesse raggiunto il punto più basso dal quale continuare a scendere avrebbe significato scavare e chi, ottimista, sperava nelle elezioni per imprimere una svolta positiva all’andamento del paese avrà dovuto certamente ricredersi alla … Continua a leggere Le sconfitte cicliche del Partito Democratico