Brasile, ancora quattro anni di Dilma

“Muito Obrigada”.  Con questo tweet, Dilma Vana Rousseff annuncia la sua vittoria nelle elezioni politiche brasiliane della scorsa settimana che hanno riconfermato il suo mandato presidenziale per altri quattro anni con il 51.6% dei consensi.  Dilma Vana Rousseff Linhares nasce il 14 dicembre del 1947 a Belo Horizonte, figlia di un avvocato bulgaro e di una maestra elementare. È membro del Partito dei Lavoratori, fondato nel 1980, tra gli altri anche da Lula, predecessore della Rousseff e vero idolo brasiliano, ed è un partito che raccoglie le diverse culture ed anime della sinistra brasiliana, dai cristiani socialisti ai marxisti, passando … Continua a leggere Brasile, ancora quattro anni di Dilma

Il sindacalista con il maglione a righe

Lo scorso 12 ottobre, oltre sei milioni di boliviani sono stati chiamati alle urne per votare il loro Presidente. Le elezioni boliviane sono da sempre oggetto di studi molto approfonditi, e a differenza di molti altri Paesi, come ad esempio l’Italia, vengono prese sul serio.  Ci sono anche delle simpatiche particolarità: nel Paese, dal venerdì prima al lunedì dopo il voto si osserva un ‘periodo di riflessione’ di 72 ore, in cui oltre ad essere vietato ai candidati di apparire sui mezzi di comunicazione e fare comizi, è proibito il consumo e la vendita di alcool, portare armi da fuoco … Continua a leggere Il sindacalista con il maglione a righe

Pepe Mujica: il Presidente eudemonista che non vuole (il) piacere

“Sono in guerra con la cravatta. Mai l’ho messa e mai la metterò”. Sobrietà è la sua parola d’ordine, un modus vivendi che non è imposto né per convenienza né tantomeno per opportunismo, ma che è invece naturale, innato, da sempre con lui.  Josè Alberto “Pepe” Mujica Cordano è nato a Montevideo il 20 maggio del 1935 da Demetrio Mujica, di origine basche, e da Lucia Cordano, di famiglia ligure. Per molti è un eroe, per altri è invece un tipo stravagante, qualcuno lo vede come un radicale, altri ancora addirittura un populista.  Pepe Mujica ha, in ogni caso, fatto … Continua a leggere Pepe Mujica: il Presidente eudemonista che non vuole (il) piacere

L’11 settembre, come lo ricordo io

Quando qualcuno domanda per quale motivo l’11 settembre è ricordato tragicamente, giustamente, noi rispondiamo che è ricordato per l’attacco terroristico nei confronti del World Trade Center di New York, in cui persero la vita 2 749 persone. Correva l’anno 2001. Io, come la maggior parte di voi, lo ricordo per lo stesso, tragico avvenimento, anche se, l’11 settembre di molti anni prima, per la precisione quarantuno, è ricordato come l’anniversario, anche in questo caso in modo negativo, della morte di Salvador Allende, politico cileno ma soprattutto socialista e marxista, ed uno dei personaggi più importanti ed emozionanti dal secondo dopoguerra … Continua a leggere L’11 settembre, come lo ricordo io