Cosa è cambiato in Europa da quando Juncker guida la Commissione?

Jean-Claude Juncker è presidente della Commissione Europea dal 1 novembre 2014. Ma chi è l’uomo che sta dando grande centralità alla Commissione nel dibattito politico? Entrato nel parlamento lussemburghese a soli 28 anni tra le file del Partito Popolare Cristiano … Continua a leggere Cosa è cambiato in Europa da quando Juncker guida la Commissione?

L’UE ha deciso: contro i trafficanti ci sarà una missione navale

Pronto il piano legale sulla missione navale per fermare gli scafisti in partenza dalla Libia Federica Mogherini all’ONU || Fonte: si24.it L’11 maggio l’Alto Rappresentante Federica Mogherini è intervenuta presso il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per presentare i … Continua a leggere L’UE ha deciso: contro i trafficanti ci sarà una missione navale

Cos’è cambiato nel passaggio da Mare nostrum a Triton?

Non c’è pace per coloro che tentano la traversata del Mediterraneo dalle coste libiche. L’UNHCR, Alto Commissariato ONU per il rifugiati, ha riportato che dall’inizio dell’anno sono470 le persone che hanno perso la vita o che sono scomparse nel mar Mediterraneo, rispetto alle 15 dello stesso periodo dell’anno scorso. Secondo l’Alto commissariato per i Rifugiati questi numeri sarebbero legati al fatto che dal 1 novembre 2014 l’operazione Mare nostrum è stata sostituita dall’operazione Triton, che possiede capacità di ricerca e soccorso molto più limitate. L’UNCHR , il Consiglio d’Europa e numerose ONG hanno fortemente criticato Triton, definendola inadeguata, e fatto … Continua a leggere Cos’è cambiato nel passaggio da Mare nostrum a Triton?

Unioni civili: la volta buona?

“Finalmente anche Roma si dota di un registro delle unioni civili – ha dichiarato Ignazio Marino – E’ un risultato atteso da tempo, che pone Roma sempre più in prima linea sul fronte dei diritti degli individui e del riconoscimento dei legami affettivi stabili. La Capitale dà il segnale che, in questa città, l’amore è uguale per tutti”. Il sindaco di Roma sembra aver vinto la sua piccola battaglia iniziata quando, a ottobre 2014, aveva trascritto nel registro di Roma il matrimonio di sedici coppie omosessuali. Il gesto aveva sollevato polemiche tra le file del Nuovo Centro Destra e tra … Continua a leggere Unioni civili: la volta buona?

Antiterrorismo: cosa può fare l’Europa? – Intervista al prof. Giacomello

La strage compiuta presso la sede di Charlie Hebdo è un evento che rimarrà impresso nella memoria europea per molto tempo. Erano anni che l’Europa non era vittima di un atto terroristico di tale portata. Il sentimento di sdegno per la libertà di espressione violata è stato ben presto accompagnato dalla paura di un altro imminente attacco. L’attentato ha messo in luce molte delle debolezze dell’UE. La situazione è stata gestita dalle forze dell’ordine nazionali, perché un sistema di difesa e sicurezza europeo in realtà non esiste. Le domande che ora affliggono le istituzioni sono: come aumentare la sicurezza in … Continua a leggere Antiterrorismo: cosa può fare l’Europa? – Intervista al prof. Giacomello

Dagli Stati Uniti all’Italia: la tortura rimane un buco nero nella battaglia per i diritti umani

Mercoledì 10 dicembre, oltre a essere la Giornata internazionale dei diritti umani, è il 30esimo anniversario dell’adozione della Convenzione delle Nazioni Unite contro la tortura. Quasi fosse un segno del destino, proprio poche ore prima della ricorrenza è stato diffuso il rapporto della Commissione d’Intelligence del Senato americano sui metodi utilizzati dalla Cia contro i terroristi tra il 2002 e il 2008. L’idea di base che emerge dal rapporto è che la Cia abbia fornito informazioni distorte alla Casa Bianca e al Congresso e ripetutamente omesso alcune delle tecniche utilizzate durante gli interrogatori. Il documento rivela informazioni finora rimaste sconosciute … Continua a leggere Dagli Stati Uniti all’Italia: la tortura rimane un buco nero nella battaglia per i diritti umani

#noallaviolenzasulledonne : rendi il tuo futuro più arancione

Dal 1999 il 25 novembre è stato designato dalle Nazioni Unite come Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. La data è stata scelta per ricordare l’assassinio delle tre sorelle Mirabal che, il 25 novembre 1960 su ordine del dittatore dominicano Rafael Trujillo, furono torturate e gettate in un burrone da agenti militari. Lo scopo della giornata è sensibilizzare l’opinione pubblica sulle violenze che vengono ancora perpetrate sulle donne di tutto il mondo. Il 25 novembre è anche l’inizio degli Orange days (che si concludono il 10 dicembre nella giornata ONU per i Diritti Umani). La campagna, il … Continua a leggere #noallaviolenzasulledonne : rendi il tuo futuro più arancione

L’outsider che piace alla Merkel è il nuovo Presidente della Romania

Nonostante fosse lo sfavorito, il ballottaggio di domenica 16 novembre ha visto trionfare Klaus Johannis alle elezioni presidenziali rumene. Ma quali sono le ragioni di questo risultato inaspettato e le conseguenze della vittoria del centro-destra sulla politica rumena? Johannis, laureato in fisica ed esponente della minoranza tedesca, ha iniziato la sua carriera politica nel 2000 quando è stato eletto sindaco di Sibiu (capoluogo della regione in cui maggioranza magiara e tedesca sono numerose). Ben quattro mandati da sindaco in cui si è fatto conoscere come colui che “mette in ordine i conti” della città. Durante questo periodo Sibiu è perfino … Continua a leggere L’outsider che piace alla Merkel è il nuovo Presidente della Romania

Indipendenza Catalogna: verso le elezioni anticipate o ennesimo nulla di fatto?

Il 29 settembre il tribunale costituzionale di Madrid ha sospeso per cinque mesi, in attesa di un giudizio sulla legittimità o meno della consultazione, il decreto per indire il referendum sull’indipendenza catalana. In risposta a questa decisione il presidente della Catalogna, Artur Mas, ha deciso di cancellare il referendum e ha trovato una soluzione alternativa.  Fonte: internazionale.it Ciò che avrà luogo sarà una sorta di “consultazione dei cittadini”, il cui risultato non sarà definitivo ma avrà il merito di rendere nota la volontà dei catalani. Il trucco sta nel fatto che la consultazione trova il suo fondamento in quadri giuridici … Continua a leggere Indipendenza Catalogna: verso le elezioni anticipate o ennesimo nulla di fatto?

Immigrazione – (Se) l’Austria chiude le sue frontiere

Fonte: vnews24.it Il Partito delle Libertà Austriaco (FPÖ) -di cui avevamo parlato qui– sembra non avere dubbi: in Austria ci sono troppi immigrati, o meglio, troppi immigrati che arrivano illegalmente. Molti di loro usano l’Italia come terra di passaggio per entrare in Austria. Quest’anno, secondo la Tiroler Tageszeitung, sono circa 4700 gli stranieri fermati in Austria e, di questi, la maggior parte sono stati respinti in Italia.  L’FPÖ vede gli immigrati irregolari come una grave minaccia per la sicurezza interna e mira a sospendere gli accordi di Schengen e a istituire nuovamente i controlli lungo la frontiera con l’Italia. Se si … Continua a leggere Immigrazione – (Se) l’Austria chiude le sue frontiere