La mala muerte, la battaglia del Femminismo argentino per la legalizzazione dell’aborto

L’attivismo politico delle donne argentine, secondo Ofelia Fernandez, viene da lontano e fin dall’inizio non ha manifestato chiaramente il profilo del Femminismo attuale. Soprattutto rispetto alla così detta agenda politica. Ni una menos non lo gridavano le madri o le nonne di Plaza de Mayo, afferma questa giovanissima attivista ed ex dirigente studentesca in una intervista del passato febbraio. Però, aggiunge, era proprio a questo … Continua a leggere La mala muerte, la battaglia del Femminismo argentino per la legalizzazione dell’aborto

Papeles para todos! La battaglia del collettivo Sanitarios Inmigrantes Solidarios per regolarizzazione dei migranti in Spagna

Mentre le Brigate Mediche cubane, durante la crisi del Covid-19, volavano da un Paese all’altro per offrire le loro conoscenze e la loro professionalità, c’è un paese che, nonostante le ragioni storiche e i legami culturali e linguistici, ha deciso di fare a meno di questo prezioso aiuto. Eppure di supporto, nel momento peggiore della pandemia, i medici spagnoli ne avrebbero avuto davvero molto bisogno. … Continua a leggere Papeles para todos! La battaglia del collettivo Sanitarios Inmigrantes Solidarios per regolarizzazione dei migranti in Spagna

Tra le vie di Barcellona, la vita e il riscatto dei “manteros”

Quando Daouda è arrivato a Barcellona aveva solo 22 anni. Era il 2006. La sua è la storia dimenticata di molti ragazzi e ragazze senegalesi spinti a lasciare il proprio paese in cerca di un futuro migliore. Ammaliati e sedotti dal canto delle sirenecome Omero e i suoi marinai hanno, invece, scoperto di dover fare i conti con la Fortezza Europa e con il suo sovranismo dilagante. … Continua a leggere Tra le vie di Barcellona, la vita e il riscatto dei “manteros”

La nave del “destino” che salva i migranti nel Mediterraneo

  Mai come in questo caso scendere o restare a bordo di una barca può fare la differenza. Che sia un gommone o un peschereccio battente bandiera spagnola. La stessa che c’è tra vivere o morire, lentamente, prima dentro e poi fuori per le sevizie e le torture dei tuoi carcerieri. Una differenza enorme. Un abisso, appunto. Meglio tuffarsi in mare, allora. Magari senza nemmeno … Continua a leggere La nave del “destino” che salva i migranti nel Mediterraneo